LA REGIONE FINANZIA LA COPERTURA DELL’ARENA PLAUTINA

“La struttura che ospita ormai da parecchi anni il rinomato Plautus e a cui partecipo spesso con grande piacere, ha veramente un grande fascino e questo intervento – dichiara Damiano Zoffoli- contribuirà a risolvere un annoso problema al fine di garantire lo svolgimento degli apprezzati eventi culturali anche in caso di maltempo”. La Regione Emilia Romagna infatti contribuisce al completamento della copertura dell’Arena Plautina del Comune di Sarsina. Ad annunciarlo il Presidente della Commissione Politiche Economiche della Regione Damiano Zoffoli che con soddisfazione ricorda come “dopo il contributo già elargito di 465.366,35 a fronte della richiesta di euro 750.000,00 per la realizzazione della copertura mobile dell’arena- la Regione ha voluto premiare questo fiore all’occhiello per la promozione del teatro e della cultura nel territorio della provincia di Forlì-Cesena, con altri 278.125,23 euro necessari per realizzare l’opera”. I contributi regionali unitamente a quelli del Comune di Sarsina, della Provincia di Forlì-Cesena (euro 100.000,00) della Comunità Montana dell’Appennino Cesenate (euro 55.000,00) , della Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì (euro 110.000,00) e del ministero dell’Economia e delle Finanze (di cui 298.000,00 già erogati ed euro 100.000,00 nella legge finanziaria di qust’anno) garantiranno di portare a completamento l’importante e originale arena platina di Sarsina con una peculiare copertura trasparente che permette di coprire per intero la struttura rispondendo però alla richiesta di mantenere la suggestiva visione del cielo anche in condizioni meteorologiche avverse. Le caratteristiche naturali e storiche del luogo, unitamente all’ecosostenibilità dell’intervento,hanno infatti suggerito una struttura architettonica improntata alla leggerezza e alla trasparenza degli elementi utilizzati da cui nasce il concetto di copertura interamente mobile. L’Arena Platina che per caratteristiche tipologiche è assimilabile al teatro Greco viene infatti pensata come uno spazio aperto, come un’architettura che vive completamente nello spazio naturale. Ogni anno si svolge la tradizionale Rassegna di Recite Classiche (metà luglio-metà agosto) che è giunta quest’anno alla quarantaseiesima edizione. Da alcuni anni la Rassegna ha assunto la denominazione di Plautus Festival e rientra tra le manifestazioni teatrali estive più importanti d’Italia. Il cartellone comprende in genere 8/10 spettacoli; vengono messe in scena commedie di Plauto e opere di altri importanti classici del teatro, antichi e moderni.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.