CONVEGNO SULLA NUOVA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE: “IL GOVERNO E LA RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO”

Martedì 28 novembre alle ore 20,45 si terrà al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro un incontro Pubblico organizzato dal Presidente della Commissione Politiche Economiche della Regione Emilia-Romagna Damiano Zoffoli sul tema della riqualificazione del territorio. Il tema “Il Governo e la riqualificazione del territorio” vedrà intervenire, dopo i saluti del segretario provinciale della Margherita Sergio Servadei, l’Assessore alla Programmazione e allo Sviluppo Territoriale della Regione Emilia-Romagna Luigi Gilli. “La proposta di progetto di legge della Giunta della Regione Emilia-Romagna “Governo e riqualificazione solidale del territorio” – rende noto Damiano Zoffoli- ha tra i suoi obiettivi l’aggiornamento e l’armonizzazione dei principali strumenti normativi regionali in materia di governo del territorio (urbanistica, riqualificazione urbana, paesaggio, edilizia e abusivismo). In questo quadro complesso quattro temi assumono valenza prioritaria per un’azione del governo regionale: 1. la trasformazione delle aree industriali dismesse e la riqualificazione delle periferie urbane; 2. la promozione della pianificazione locale e di area vasta basata sulla concertazione e la partecipazione; 3. un nuovo “piano casa” che si interfacci con il nuovo modello perequativo e compensativo della pianificazione urbanistica. Infatti ogni intervento previsto nei “programmi di riqualificazione urbana” dovrà garantire una quota di edilizia residenziale sociale non inferiore al 20%, per giovani coppie, studenti, portatori di handicap, cittadini stranieri. Inoltre per abbattere i costi delle abitazioni (rappresentati per il 45% dal costo delle aree e delle urbanizzazioni), verranno istituiti demani comunali di aree edificabili per edilizia sociale. A questo scopo sono previste specifiche risorse regionali in favore dei Comuni; 4.Per favorire il risparmio energetico, il testo rende obbligatoria per le nuove costruzioni l’adozione del “Regolamento edilizio prestazionale”, del Libretto del fabbricato e del relativo Certificato energetico. Il consigliere regionale Zoffoli – ritiene dunque- che questa proposta di legge sia un fondamentale atto di indirizzo che tende a razionalizzare e semplificare un ambito strategico come quello della riqualificazione urbanistica e che favorirà senza dubbio la trasformazione delle aree industriali e dimesse, la riqualificazione delle perferie urbane, la promozione della pianificazione locale basata sulla concertazione e la partecipazione, un nuovo “piano casa” secondo un nuovo modello perequativo e il risparmio energetico nell’edilizia.”

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.