FINANZIAMENTO STRAORDINARIO DI 148 MILA EURO PER AUMENTARE I POSTI NEGLI ASILI NIDO DI FORLì-CESENA

Un finanziamento straordinario di 148 mila euro, per aumentare i posti negli asili nido della provincia di Forlì Cesena: si è concretizzato oggi, con questa cifra, per iniziativa dei consiglieri regionali Paolo Lucchi e Damiano Zoffoli, che hanno ottenuto dalla Giunta regionale “il riequilibrio territoriale e la necessità di prevedere investimenti straordinari nella nostra provincia per poter recuperare il gap esistente rispetto alla media regionale di copertura della domanda dei nidi”, nell’ottica di garantire “la tutela e la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza per lo sviluppo di una società equa, accogliente e solidale ed assicurare le condizioni materiali e di supporto alla genitorialità, anche attraverso un sistema di servizi di qualità accessibili a tutti Infatti, nella provincia di Forlì Cesena, il numero dei bambini tra i 0 e i 3 anni è di 9.942; di questi 2.227 sono iscritti a servizi educatvi, pari al 23,17%, a fronte di una media regionale del 27,09% e ad un obiettivo europeo, stabilito con il Consiglio europeo di Barcellona del 2002, del 33%. Questo provvedimento assume una valenza importante anche in relazione alla costante ripresa della natalità che interessa tutta la Regione (nati nel 2000: 33.996, nati nel 2007: 38.777) e al conseguente verificarsi di liste di attesa nei servizi per la prima infanzia che dalla rilevazione compiuta dall’Osservatorio Regionale per l’Infanzia risulta di 5.680 unità, di cui 562 nella nostra provincia. “Crediamo si tratti di un segnale importante, pur nella limitatezza delle risorse, – concludono i consiglieri Zoffoli e Lucchi – di attenzione al territorio della provincia di Forlì Cesena e di sostegno ai bisogni delle giovani famiglie. Assumere l’infanzia e l’adolescenza quale riferimento politico culturale per una maggiore qualità delle scelte di governo regionale è il presupposto di una politica autentica che guarda al futuro. È in quest’ottica che abbiamo presentato e stiamo lavorando al nuovo Progetto di Legge – Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.