Abbassare i prezzi dei treni per le biciclette dei ciclisti che vengono in Romagna

Damiano Zoffoli e Paolo Lucchi firmatari di una risoluzione in Regione per il trasporto delle bici sui treni. “Oltre ad un servizio importante sul fronte della sostenibilità ambientale per la totale assenza di emissioni inquinanti – dichiarano i Consiglieri regionali – la bicicletta è ormai anche un compagno di viaggio di molti turisti che frequentano le nostre località”.

I consiglieri regionali Damiano Zoffoli e Paolo Lucchi sollecitano, attraverso una risoluzione all’Assemblea Legislativa regionale, “Trenitalia e Fer ad applicare tariffe meno costose delle attuali per il trasporto biciclette, sino a prevedere che il passeggero debba pagare esclusivamente il suo biglietto senza oneri aggiuntivi per la bici o, in subordine, ad estendere gli abbonamenti ridotti, mensili/annuali, per incentivare il trasporto di questo mezzo”.

Trenitalia infatti, in collaborazione con alcuni enti locali, ha già sviluppato servizi simili: nella Provincia Autonoma di Trento ha previsto, nella zona della Valsugana, la possibilità del trasporto delle bici al costo di 1 solo euro e, nella Regione Puglia, con la quale ha addirittura concordato il trasporto gratuito per l’estate 2007.

La Regione Emilia-Romagna e gli Enti Locali sono impegnati da tempo a rafforzare le politiche tese ad una mobilità sempre più sostenibile, potenziando gli investimenti per migliorare il sistema ferroviario, il trasporto pubblico locale ed anche l’uso della bicicletta. In particolare nei comuni di Forlì, Cesena e Cesenatico per favorire l’utilizzo di questo mezzo ecologico di trasporto, sono oramai diffusi molti chilometri di piste ciclabili che collegano le periferie ai centri storici e servizi, in collaborazione con ATR, per il noleggio gratuito delle bici nei pressi delle stazioni ferroviarie.

“Oltre ad un servizio importante sul fronte della sostenibilità ambientale per la totale assenza di emissioni inquinanti – dichiarano Damiano Zoffoli e Paolo Lucchi – la bicicletta è oramai anche un compagno di viaggio di molti turisti che frequentano le nostre località. Lo dimostrano l’organizzazione di eventi sportivi legati al mondo della bicicletta nel periodo primaverile, come la fiera di Cicloevento o la rinomata Novecolli di Cesenatico. Ne sono anche testimonianza gli stessi albergatori della nostra provincia, che ormai da tempo prevedono, nella loro offerta ricettiva, pacchetti-vacanza legati agli sportivi delle due ruote”.

“Considerato che alla fine del 2007 l’estensione della rete ciclopedonale complessiva regionale si attesta su oltre 3000 Km, come risulta da un recente studio, avviato dal Servizio Mobilità Urbana e trasporto Locale della Regione, e che i treni Minuetto e Vivalto, acquistati dalla Regione, e quelli revisionati, in proprietà FER, prevedono spazi adeguati per le bici – concludono Zoffoli e Lucchi – è molto importante, sulla scorta di quanto già sperimentato da FS in altre realtà, abbassare il prezzo del biglietto per promuovere l’utilizzo del servizio”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.