Il passaggio al digitale terrestre avverrà solo a ottobre, gli albergatori possono stare tranquilli

Tra gli operatori turistici di Cesenatico e della Riviera, nei giorni scorsi, si era diffusa la preoccupazione che il passaggio alla televisione digitale terrestre, con la dismissione delle vecchie frequenze analogiche, potesse avvenire già a maggio, obbligando gli albergatori ad una corsa contro il tempo per adeguare tutti i televisori degli hotel a ridosso della stagione estiva.

In realtà la Regione Emilia-Romagna era stata inserita, da tempo, nel calendario nazionale di passaggio al digitale nel secondo semestre 2010. Negli incontri che gli uffici della Regione hanno tenuto con il “Comitato Nazionale Italia Digitale” (che si occupa della transizione) si era chiarito fin da subito, comunque, che la data ipotizzata sarebbe stata fine settembre. Solo la provincia di Piacenza era stata messa in programma per luglio.

Giovedì pomeriggio, infine, la conferma ufficiale è arrivata dal Cnid che ha reso noto il calendario definitivo. Per l’Emilia-Romagna (Piacenza esclusa) il passaggio avverrà dal 21 ottobre al 25 novembre assieme al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. Non poteva essere diversamente dato che, per legge, tra la scelta della data e lo “switch off” devono passare almeno nove mesi.

Solo Rai Due e Rete Quattro saranno interessate da una fase chiamata di “switch-over” che precederà di qualche mese il distacco di ottobre. In ogni caso, gli uffici della Regione stanno continuando gli incontri con il Cnid per analizzare una serie di altri problemi: dall’intervento degli antennisti a prezzo calmierato, alla copertura delle aree più difficili.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.