Un affettuoso saluto e un sincero ringraziamento al Vescovo Antonio Lanfranchi

“Un affettuoso saluto e un grazie sincero per lo stile, la dedizione e l’autorevolezza con cui ha svolto il suo alto ministero” è quanto esprime il Consigliere regionale Damiano Zoffoli, alla notizia della nomina di Mons. Lanfranchi ad Arcivescovo della Diocesi di Modena-Nonantola.

“Ci ha voluto bene, lo abbiamo sentito come uno di noi. Il Vescovo Antonio – continua Zoffoli – è stato un testimone di speranza per le nostre città e un instancabile costruttore di amicizia civica, con il suo continuo invito ad essere comunità di persone accogliente, aperta al dialogo e alla comprensione verso tutti, anche e soprattutto in questo momento di crisi economica che disorienta e crea solitudine nelle famiglie”.

“Con il suo essere vescovo tra la gente e con la gente ha incarnato e ha reso credibile la vocazione della Chiesa che è Madre e Maestra. Come cittadini della Diocesi di Cesena-Sarsina ci mancherà la sua presenza, d’altra parte ci rallegriamo per la nuova missione che gli è stata affidata, certi che la comunità modenese imparerà presto ad apprezzare un Vescovo autorevole e una persona autentica, semplice e cordiale” conclude Zoffoli.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.