Dalla Regione più di 4 milioni di euro per le aree produttive ecologicamente attrezzate di Pievesestina di Cesena e Villa Selva di Forlì

In provincia di Forlì-Cesena sono in arrivo più di 4 milioni di euro per la realizzazione di aree produttive ecologicamente attrezzate. La concessione dei contributi è prevista in una delibera della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, approvata nei giorni scorsi.

Le aree individuate – spiega il Consigliere regionale Damiano Zoffoli, Presidente della Commissione assembleare Politiche Economiche – sono Pievesestina di Cesena e Villa Selva di Forlì, nella zona del nuovo scalo ferroviario romagnolo per le merci. Si tratta di due dei più importanti centri produttivi della Provincia, situati in una posizione strategica per la logistica”.

All’area di Pievesestina, vicino al casello autostradale di Cesena Nord, potranno essere concessi un massimo di 893mila euro di contributi in campo ambientale e 1,2 milioni di euro di contributi per interventi in campo energetico, per un totale di 2,1 milioni di euro. Per Villa Selva, invece, sono previsti fino a 2 milioni di euro per interventi in campo energetico.

“Questi contributi – commenta Zoffoli – non sostituiscono i tradizionali strumenti di agevolazione diretta alle imprese, ma si affiancano ad essi. Le linee seguite sono quelle del Piano Energetico Regionale: sostenere le nostre aziende, aiutando al tempo stesso l’ambiente”.

I contributi danno seguito ad un accordo stretto tra Regione e Province nel dicembre 2006. Nelle aree ecologicamente attrezzate un gestore controllerà reti e servizi, monitorando le prestazioni ambientali della zona e cercando di prevenire l’inquinamento di aria, acqua e terreno. Particolare attenzione dovrà essere posta nel trattamento e smaltimento delle acque reflue, così come nella gestione dell’energia. Le aziende dell’area potranno così beneficiare di economie di scala.

Gli investimenti in campo ambientale non sono un costo ma una risorsa in più, specialmente in tempo di crisi. E proprio al settore della green economy la nostra Regione punta fortemente, con l’obiettivo di creare 80 mila nuovi posti di lavoro nei prossimi 5 anni” conclude Zoffoli.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.