Il mio impegno per i prossimi 5 anni in Regione. Sono stato eletto Presidente della Commissione “Territorio Ambiente Mobilità”

Carissimi,

questa mattina, sono stato eletto, all’unanimità dell’Assemblea Legislativa, nuovo Presidente della Commissione “Territorio Ambiente Mobilità.

È per me un onore presiedere la III Commissione assembleare, che si occuperà di:

– governo del territorio;
– programmazione e pianificazione territoriale;
– urbanistica e riqualificazione urbana;
– politiche abitative ed edilizia;
– politiche di prevenzione e tutela dell’ambiente e del paesaggio;
– parchi, riserve naturali, aree protette e forestazione;
– difesa del suolo e della costa e disciplina dell’attività estrattiva;
– riduzione del rischio sismico;
– aspetti ambientali dell’approvvigionamento energetico;
– pianificazione per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti;
– risorse idriche e tutela delle acque;
– mobilità, vie di comunicazione, trasporti e navigazione;
– porti e aeroporti civili;
– lavori pubblici, osservatorio sugli appalti;
– protezione civile.

Sono certamente temi cruciali per il futuro dell’Emilia-Romagna: a partire dalla centralità della questione ambientale dobbiamo infatti lavorare per una nuova fase di crescita della nostra Regione. La messa in sicurezza, la manutenzione e la gestione del territorio sono obiettivi prioritari su cui lanciare progetti finalizzati a creare nuove opportunità occupazionali per i giovani.

Questa IX Legislatura dovrà produrre un Codice unico delle leggi urbanistiche ed edilizie con lo scopo di semplificare le norme, eliminare le ripetizioni, razionalizzare le fasi dei procedimenti, accrescere la trasparenza e l’efficienza del sistema di pianificazione territoriale.

Servono meno regole, ma più chiare, semplici, forti e condivise.

La sburocratizzazione, dunque, sarà una delle chiavi di volta di questa nuova legislatura assieme all’attenzione per l’ambiente, motore della cosiddetta green economy.

Seguendo il programma del Presidente Errani dovremo rispondere alla fame di alloggi, realizzando interventi di edilizia sociale pubblica e privata, anche utilizzando il demanio delle aree pubbliche e impegnandoci per non lasciare sfitto nessun alloggio pubblico. L’attenzione sulle politiche abitative ci darà poimodo di ripensare anche le nostre città.

A breve ci occuperemo del nuovo Piano decennale dei trasporti: anche su questi temi sarà il principio del rispetto dell’ambiente a guidare le nostre scelte, per questo dovremo, prima di tutto, dare inizio e completare le opere già programmate e poi sviluppare una mobilità eco-compatibile in grado di governare la domanda dei cittadini.

Sono, come sempre, a vostra disposizione per un confronto costruttivo e in ascolto dei vostri suggerimenti.

Buon lavoro a noi tutti,

Damiano Zoffoli

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

3 comments to Il mio impegno per i prossimi 5 anni in Regione. Sono stato eletto Presidente della Commissione “Territorio Ambiente Mobilità”

  • Francesco Michelacci

    Complimenti per l’elezione, tutti noi speriamo sia proficua. Al di la’ dei proclami sa di cosa abbiamo bisogno? Che si elimini il semaforo di pinarella sull’adriatica, quello che provoca file mostruose. In attesa del megapiano supercementificatore da milioni di euro che verra’, basterebbero 20 fioriere ed un po’ di vernice. tutti ne guadagneremmo in tempo, soldi e salute, soprattutto ne guadagnerebbero quegli ospiti che ogni fine settimana continuano a venire a portarci un po’ di soldi. Non le sembra una buona idea?

  • Grazie per l’augurio, cercherò naturalmente di fare il mio dovere e, come sempre, del mio meglio.
    Sono d’accordo sul fatto che, spesso, problemi apparentemente grandi si possono risolvere con soluzioni magari semplici e non troppo costose.
    Damiano

  • Anonimo

    Bene, allora da neo presidente dia subito un esempio di concretezza e stimoli l’avvio di questo processo virtuoso. E’ tipico dei politici ” concordare” , peccato che alle buone intenzioni il piu’ delle volte nulla segua. Buon Lavoro.