La Regione investe sulle reti di imprese: oltre 1 milione e 300mila euro alle aziende in Provincia di Forlì-Cesena

Si è concluso l’iter relativo al bando “progetti per reti d’imprese” con il quale la Regione Emilia-Romagna ha inteso favorire la crescita delle aziende, sostenendo progetti innovativi rivolti al consolidamento, allo sviluppo, ma anche alla creazione, di nuove reti di imprese.

Tra le domande ammesse 14 vengono dalla Provincia di Forlì-Cesena: riceveranno finanziamenti per un totale di 1.375.735,20 euro, mettendo in moto investimenti per 2.957.665,00 euro.

Lo annuncia, con soddisfazione, Damiano Zoffoli, Consigliere regionale, membro della Commissione “Politiche Economiche” dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

“Prosegue e si rafforza il nostro impegno per favorire la nascita delle reti di imprese, nell’asse delle migliori pratiche europee. In passato, molte imprese non si parlavano neanche, altro che fare rete. Ora, invece, c’è un sistema economico sempre più unito e la tecnologia contribuisce a renderlo più coeso. La costituzione di reti di imprese e la diffusione su larga scala delle ICT sono essenziali in un sistema, come quello emiliano-romagnolo, fortemente connotato dalla presenza di piccole e medie imprese. E con questo bando abbiamo proprio inteso dare una spinta a questi investimenti” afferma il Consigliere Damiano Zoffoli.

È previsto un contributo del 48% dell’investimento effettuato, fino ad un tetto di 150mila euro per progetto, finalizzato alla collaborazione produttiva e all’ampliamento della capacità produttiva, al miglioramento delle performance ambientali, all’innovazione e alla qualità. Verranno finanziati principalmente investimenti materiali, immateriali e per il personale dedicato.

Di fronte ad una manovra finanziaria Tremonti-Berlusconi che penalizza le Regioni e non prevede misure a sostegno del sistema delle imprese, con l’azzeramento del fondo unico per le attività produttive (che per la nostra Regione vale 70 milioni di euro) e di fronte alla mancata riforma degli ammortizzatori sociali – conclude Zoffoli – abbiamo voluto fornire al sistema produttivo dell’Emilia-Romagna, a fianco di interventi per attenuare la crisi, condizioni per affrontare le sfide dei prossimi mesi e sostenere la crescita, con specifiche azioni di supporto e accompagnamento alle strategie di sviluppo delle aziende del nostro territorio”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.