Bando INAIL Emilia-Romagna: incentivi alle imprese, anche agricole, per la sicurezza sul lavoro

Obiettivo: incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: possono essere presentati progetti di investimento, di formazione e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Destinatari: le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

In Emilia-Romagna l’INAIL mette a disposizione delle aziende 4.570.000 euro, con un contributo in conto capitale pari al 60% delle spese ammesse.

Per le aziende agricole i massimali di aiuto complessivi nel triennio sono di 7.500 euro ad impresa; tra i progetti di investimento una particolare attenzione possono avere, per molte aziende, l’ammodernamento e l’adattamento delle trattrici agricole più vecchie alle recenti norme di sicurezza.

Per favorire le aziende in questo compito, nell’ambito dell’accordo tra Regione e INAIL, sono già state pubblicate (http://www.ermesagricoltura.it/Sportello-dell-agricoltore/Sicurezza-sul-lavoro-in-agricoltura) una quarantina di schede relative all’adeguamento dei trattori ancora in uso nelle nostre aziende che, con spese modeste ed ampiamente coperte dagli aiuti ora disponibili, possono garantire la sicurezza nel loro uso ed il recupero di un valore economico.

Modalità e tempi: dal 10 dicembre scorso sul portale INAIL è attivo, a piè pagina, il collegamento al bando per l’Emilia-Romagna e, dopo la registrazione al “punto cliente“, è consultabile una procedura che consente all’impresa di verificare il possesso dei requisiti necessari per presentare la domanda di finanziamento.

La domanda può essere presentata attraverso la procedura informatica a partire dalle ore 14:00 del 12 gennaio 2011 e lo sportello telematico riceve le domande in ordine di arrivo, con chiusura il 14 febbraio 2011. Con molta probabilità però la chiusura sarà anticipata per il prevedibile rapido esaurimento dei fondi disponibili nel budget regionale.

Entro i 15 giorni successivi all’invio telematico l’impresa deve far pervenire alla sede INAIL competente la domanda cartacea debitamente sottoscritta, oltre alla documentazione prevista.

In caso di ammissione all’incentivo, l’impresa ha un termine massimo di un anno per realizzare e rendicontare il progetto.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

3 comments to Bando INAIL Emilia-Romagna: incentivi alle imprese, anche agricole, per la sicurezza sul lavoro

  • matteo

    Ciao Damiano.
    Questo modo di erogare i contributi dell’ INAIL è proprio ridicolo:
    Come tutti avevano previsto all’apertura dello sportello telematico alle 14.00 il server inail è andato in tilt.
    ‘Stranamente’ quando alle 14.22 è tornato attivo, il budget regionale era esaurito.
    Questo modo di fare le assegnazioni è a dir poco dilettantistico.
    Ti chiedo dalla tua posizione in Regione di verificare che non vi fossero figli e figliastri: alcuni utenti che a differenza di tutti gli altri potessero accedere al sito.
    ciao
    Matteo

    • Caro Matteo,
      ti ringrazio per la tua tempestiva segnalazione.
      Sto raccogliendo alcune informazioni più precise, anche a seguito della lettura dei comunicati delle diverse associazioni di categoria, e valutando se presentare un’interrogazione.
      Ti terrò certamente informato.
      Buon lavoro,
      Damiano Zoffoli

  • Il testo dell’interrogazione, che ho presentato alla Giunta regionale, lo si può consultare a questo link: http://www.damianozoffoli.com/2011/01/18/disservizi-bando-inail/.