RAI regionale: una risoluzione del PD chiede all’azienda di risolvere i problemi di ricezione

L’Azienda RAI deve risolvere in tempi rapidi i problemi relativi alla ricezione dei programmi regionali di RAI 3.

Lo chiede una risoluzione, sottoscritta da alcuni Consiglieri regionali del PD (primo firmatario Marco Monari), in cui si ricorda che, nei mesi di novembre e dicembre 2010, nell’intero territorio regionale, si è completato il passaggio dal sistema analogico al digitale terrestre, tecnologia che avrebbe dovuto migliorare la ricezione ed aumentare il numero di canali e di programmi disponibili.

Tuttavia, in seguito a questo passaggio, si segnalano diversi problemi di ricezione che riguardano in primo luogo l’informazione regionale fornita dal servizio pubblico attraverso RAI 3.

“Già ad inizio dicembre – scrivono i Consiglieri – il Presidente Errani, esprimendo preoccupazione, aveva sollecitato i vertici RAI a risolvere con estrema celerità il problema. Ma, ad oltre un mese dall’iniziativa, il disservizio persiste ed anzi aumentano le segnalazioni da parte dei cittadini”.

Il documento, quindi, oltre a chiedere all’Azienda RAI di dare corso agli impegni presi in sede di confronto e di risolvere in tempi rapidi i problemi relativi alla ricezione dei programmi, sostiene le iniziative della Giunta regionale atte a sollecitare il Governo affinché monitori e coadiuvi, laddove necessario, l’iter di transizione al nuovo sistema digitale terrestre, per garantire appieno ai cittadini il diritto all’informazione.

È possibile scaricare il testo della RISOLUZIONE cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.