Biciclette gratis sui treni regionali. Un’opportunità anche per i turisti della nostra riviera romagnola

“L’uso della bicicletta può diventare sempre più una gradevole offerta di mobilità originale, ecologica ed economica. Per questi postivi effetti, occorre incentivare il collegamento dell’uso delle due ruote all’uso del treno”. È quanto scrive il Consigliere regionale Damiano Zoffoli in una interrogazione rivolta alla Giunta per chiedere alla Regione “di attivarsi per rafforzare la scelta di incentivare l’uso della bicicletta, anche sollecitando Trenitalia e Fer (per le tracce di sua competenza) a prevedere che il passeggero debba pagare esclusivamente il suo biglietto, senza oneri aggiuntivi per la bicicletta”.

È quanto chiesto, con una lettera inviata nei giorni scorsi al Presidente Errani, anche dall’associazione Amici della Bici, a nome dei tanti ciclisti urbani emiliano-romagnoli.

La Regione Emilia-Romagna e gli Enti Locali sono impegnati da tempo a rafforzare le politiche tese ad una mobilità sempre più sostenibile, potenziando gli investimenti per migliorare il sistema ferroviario, il trasporto pubblico locale e l’uso della bicicletta (già alla fine del 2007, l’estensione della rete ciclopedonale regionale si attestava su oltre 3000 km).

“Oltre ad un servizio importante sul fronte della sostenibilità ambientale per la totale assenza di emissioni inquinanti – dichiara Damiano Zoffoli – la bicicletta è oramai anche un compagno di viaggio di molti turisti che frequentano le nostre località. Lo dimostrano l’organizzazione di eventi sportivi legati al mondo della bicicletta (come la Novecolli di Cesenatico) e ne sono testimonianza gli stessi albergatori che, ormai da tempo, prevedono nella loro offerta ricettiva pacchetti-vacanza legati agli sportivi delle due ruote”.

Considerato che i nuovi treni Minuetto e Vivalto, acquistati dalla Regione, e quelli revisionati, in proprietà FER, prevedono spazi adeguati per le bici – conclude Zoffoli– è molto importante, sulla scorta di quanto già sperimentato da FS in altre parti d’Italia, dare questa possibilità. È un’opportunità per il nostro territorio regionale e rappresenta un modello competitivo di mobilità, economico e salutare che, se adeguatamente sostenuto, può dare ottimi risultati, come avviene da decenni in alcune città del nord Europa”.

È possibile scaricare il testo dell’INTERROGAZIONE cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

2 comments to Biciclette gratis sui treni regionali. Un’opportunità anche per i turisti della nostra riviera romagnola