Dalla Regione oltre 100 mila euro per la ristrutturazione degli edifici del mercato ittico di Cesenatico

“La Regione Emilia-Romagna, come previsto dalla L. R. 47 del 24 aprile 1995 (valorizzazione dei mercati e dei centri alimentari all’ingrosso), finanzierà con 104.435,21 euro, pari al 34,8% dell’importo dei lavori previsti (che comportano un impegno di risorse pari a 300.000 euro), il progetto presentato dal Comune di Cesenatico per la ristrutturazione degli edifici del mercato ittico. I lavori oggetto del finanziamento regionale sono solo un primo stralcio del più corposo progetto di riqualificazione del complesso mercatale. Una buona notizia, data l’importanza strategica che questa attività riveste per la nostra città” dichiara, con soddisfazione, il Consigliere regionale Damiano Zoffoli.

L’intervento prevede la ristrutturazione della parte esterna del fabbricato, tramite la ripresa e il ripristino dei calcestruzzi deteriorati e degli intonaci (interni ed esterni); la riqualificazione e messa a norma dei servizi igienici; la realizzazione di un’isola ecologica interrata per la raccolta di rifiuti solidi urbani e di un’altra isola ecologica interrata per la raccolta di olio esausto, vegetale o minerale, e per la raccolta in sicurezza di batterie usate.

Il miglioramento del mercato ittico di Cesenatico, il più grande in Regione in termini di quantità di prodotto commercializzato (secondo solo a quello di Rimini per valore del fatturato), è fondamentale per rilanciare Cesenatico come piazza commerciale, come richiesto a più voci dai rappresentanti dei pescatori. – prosegue Zoffoli – Come sappiamo, il settore ittico, in particolare in Emilia-Romagna, si trova a dover affrontare un continuo processo di ristrutturazione e innovazione, dati i profondi e rapidi cambiamenti a cui è sottoposto il mercato e le relative regolamentazioni e direttive, di provenienza comunitaria, a cui devono sottostare gli operatori del settore. Per ottenere buoni risultati è quindi fondamentale un’unità di intenti e di azioni tra tutti i soggetti coinvolti, a partire dai pescatori, dalle marinerie, fino a tutte le Istituzioni. La Regione sarà al fianco dei nostri pescatori e delle loro associazioni, che con il loro lavoro contribuiscono in maniera significativa all’economia della nostra costa e alla tenuta dei nostri territori”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.