Dalla Regione 12 milioni di euro per favorire l’internazionalizzazione delle imprese

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 12 milioni di euro per favorire l’internazionalizzazione delle proprie imprese verso i mercati esteri maggiormente in crescita.

Di questi, 9,3 milioni di euro sono stanziati attraverso due bandi rivolti alle imprese in forma aggregata: il primo è riservato a progetti presentati da associazioni temporanee di impresa (minimo 6 imprese per ogni progetto, con contributi fino al 50% delle spese ammesse); il secondo è riservato ai consorzi export regionali, rivolti alle Pmi. In entrambi i casi è previsto il sostegno a progetti per la promozione congiunta in fiere internazionali, incontri d’affari, studi di fattibilità e ricerca di partner commerciali. Priorità sarà accordata alle iniziative verso alcuni dei grandi mercati extra-europei: Cina, Brasile, India, Russia, Sud Africa e Turchia, senza precludere, in ogni caso, la possibilità di operare anche su altri mercati, emergenti o tradizionali.

Mentre con i restanti 2,7 milioni di euro si supportano iniziative promosse e realizzate dalla Regione congiuntamente ad altri partner del sistema produttivo regionale: fiere, associazioni imprenditoriali, Camere di Commercio e Università. Tra le quali, in particolare: la Settimana dell’Emilia-Romagna in Turchia, nella seconda metà di giugno; la partecipazione regionale all’Anno dell’Italia in Brasile, con eventi che si svolgeranno a partire dalla seconda metà del 2011; la valorizzazione della filiera agroindustriale in India e nei paesi dell’Asia Occidentale.

“Riteniamo fondamentale – afferma il Consigliere regionale Damiano Zoffoli – che la parte più creativa e vivace del nostro sistema si rivolga con convinzione ai mercati esteri: il brand Emilia-Romagna è forte, ed è garanzia di qualità. Per questo, nonostante il completo azzeramento delle risorse statali dedicate, abbiamo deciso di confermare l’impegno finanziario degli scorsi anni, e dare nuove opportunità di crescita ed espansione a chi fa impresa nella nostra Regione”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

3 comments to Dalla Regione 12 milioni di euro per favorire l’internazionalizzazione delle imprese

  • Giovanni Monti

    Ho un figlio in cassa integrazione e prevedo tempi duri in futuro per Lui.Vorrei chiedere se esistono possibilità di partecipare alla valrizzazione della filiera AGRO ALIMENTARE nei paesi indicati dal bando, essendo da parte di madre Siciliana, la Cui famiglia
    da diversi anni sono produttori di agrumi-Vi ringrazio dell’eventuale risposta :- Giovanni Monti.

    • Caro Giovanni,
      come potrai leggere nei bandi (in entrambi devi guardare, in particolare, l’articolo 3: Soggetti beneficiari) vi sono forti limitazioni per le imprese con sede legale al di fuori della nostra Regione.
      Dovrai quindi valutare bene questi prerequisiti, prima di decidere se partecipare o meno al bando.
      Oppure puoi verificare se la Regione Sicilia ha deciso di investire risorse in bandi simili, per aiutare le imprese del suo territorio.
      Un caro saluto e un sincero in bocca al lupo, per il futuro di tuo figlio e della nostra Italia!
      Damiano Zoffoli

  • Massimo Sensini

    Lo sbocco all’estero più che un’occasione risulta essere una necessità. Dovrebbe risultare periodico e agevolare le aziende che vanno nella direzione dell’innovazione ed esplorano le nuove tecnologie.
    Anche se piccole. Anzi soprattutto se piccole.
    Cordiali saluti

    Massimo Sensini

    Cesena