Legge antimafia, un milione di euro per combattere la criminalità

Al via l’applicazione della Legge regionale sulla prevenzione dell’infiltrazione mafiosa in Emilia-Romagna

A poche settimane di distanza dal varo della nuova Legge regionale sulle “Misure per l’attuazione coordinata delle politiche regionali a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso, nonché per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile”, la Giunta ha licenziato i primi e più importanti atti amministrativi che consentiranno di avviare le attività principali previste.

È infatti stato approvato il bando per finanziare le iniziative delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale, impegnate nell’educazione alla legalità e al contrasto alla criminalità organizzata. Queste hanno tempo fino al prossimo 20 settembre per presentare le domande e ottenere contributi che potranno coprire fino all’80% delle spese (fino ad un massimo di 50 mila euro).

La Giunta ha anche dato il via libera al documento, rivolto agli Enti locali e alle altre Pubbliche Amministrazioni, per regolamentare le procedure per la sottoscrizione di accordi e intese istituzionali per sviluppare attività sul territorio e, nel caso dei Comuni, per il recupero dei beni confiscati loro assegnati.

I progetti potranno riguardare la prevenzione in relazione ad aree o soggetti a rischio; il sostegno agli osservatori locali, anche intercomunali, per il monitoraggio e l’analisi dei fenomeni di illegalità; lo scambio di conoscenze e informazioni sui fenomeni criminosi; la collaborazione con le istituzioni scolastiche e le università per la realizzazione di attività di ricerca, aggiornamento del personale o rivolte agli studenti.

“Questi atti sono la dimostrazione della volontà di dare attuazione immediata e concreta ad una legge importante, – sottolinea il Consigliere regionale Damiano Zoffoli – in cui crediamo fermamente. Sono gli strumenti con cui opereremo nei prossimi mesi per estendere e rafforzare il ruolo degli Enti locali e dell’associazionismo per costruire una rete ancora più forte di resistenza al crimine organizzato e mafioso”.

È possibile scaricare il testo del BANDO cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

4 comments to Legge antimafia, un milione di euro per combattere la criminalità

  • luca

    su questo argomento secondo te e’ utile, o comunque ritieni si possa portare qualcosa ( odg, risoluzione, informaiva…) in consiglio comunale?

    grazie

    Luca gambettola

    • caro Luca,
      più che un odg/risoluzione/informativa in Consiglio Comunale (che può comunque essere utile per raccontare l’impegno della Regione su questo tema), penso che il Comune di Gambettola possa lavorare per presentare un’iniziativa o un progetto per promuovere e diffondere la cultura della legalità, in particolare fra i giovani.
      magari coinvolgendo le scuole.
      in tal modo è possibile accedere anche agli appositi contributi messi a disposizione dalla Regione (successivamente alla sottoscrizione di un accordo tra gli Enti, così come previsto agli articoli 3 e 7 della Legge).
      è tutto meglio spiegato nell’allegato chiamato “documento”, che puoi scaricare a questo link: http://www.damianozoffoli.com/wp-content/uploads/2011/07/delibera-Giunta_Regione-Emilia-Romagna_2011_legge-antimafia_accordi.doc
      buon lavoro e a presto,
      Damiano

  • Angelo

    Salve. Grazie della comunicazione. Ma lei ha pubblicato la delibera. Nel doc si parla dei dettagli del bando che appariranno su Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna entro la fine di Luglio. Puoi tenermi informato sulla data di pubblicazione? On line non c’è ancora niente da quanto mi risulta ma forse i suoi uffici che sono più pratici possono tenerci aggiornati.
    Grazie

    • gentile Angelo,
      nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna verranno pubblicati i testi integrali delle delibere della Giunta regionale (n. 972 e n. 973 del 2011).
      ma si tratta proprio degli stessi testi che io ho anticipato, rendendoli scaricabili, qui sul mio sito (“bando” per le associazioni, “documento” per gli Enti pubblici).
      in ogni caso, se lo desidera, sarà mia premura segnalarle, nei prossimi giorni, il link dove scaricare i testi “ufficiali” che, come lei ben dice, oggi non sono ancora online.
      un caro saluto,
      Damiano Zoffoli