Referendum elettorale contro il porcellum: non tiriamoci indietro, io ho firmato!

Bisogna restituire ai cittadini italiani il diritto di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento.

Tutti noi abbiamo toccato con mano quanto immobilismo e quanti guai ha prodotto un Parlamento di “nominati”, incapace di dare forza alle decisioni che questo passaggio drammatico impone di prendere, determinando una forte perdita di autorevolezza e di credibilità delle Istituzioni.

È per questi motivi che, questa mattina, ho firmato i referendum per l’abolizione del porcellum.

Si tratta di due richieste di referendum abrogativo che il Comitato referendario “FirmoVotoScelgo” ha presentato in Corte di Cassazione  lo scorso 11 luglio, e che hanno per oggetto la disciplina vigente per l’elezione dei due rami del Parlamento, come modificata dalla legge 21 dicembre 2005, n. 270.

Entrambi tendono ad abrogare la “legge Calderoli”, dal nome del Ministro proponente, conosciuta universalmente col nome di porcellum o di “legge porcata”, come la definì lo stesso Roberto Calderoli poco dopo l’approvazione parlamentare.

È doveroso sostenere qualsiasi iniziativa che possa modificare l’attuale sistema elettorale che, diversamente, questo Parlamento non riformerà mai.

Del resto, rispetto all’attuale situazione, questa iniziativa referendaria non può che avere sbocchi positivi: o la cancellazione del porcellum e il ripristino del mattarellum (che avrà avuto i suoi difetti, ma aveva un grande pregio: dava un volto ai candidati, stabiliva un rapporto diretto tra loro e gli elettori); o una nuova legge elettorale approvata dal Parlamento che, per timore dell’esito referendario, cambia in radice il porcellum; o le dimissioni del Governo e le conseguenti elezioni politiche anticipate, proprio per evitare il cambiamento della legge elettorale.

Di fronte all’inerzia del Parlamento tutti noi cittadini abbiamo il diritto e il dovere di assumere un’iniziativa.

E anche il Partito Democratico dovrebbe affiancare e sostenere questa voglia di cambiamento!

Damiano Zoffoli

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

3 comments to Referendum elettorale contro il porcellum: non tiriamoci indietro, io ho firmato!

  • bianconiglio

    Peccato usare il manifesto di sel togliendo il simbolo: resta il dilemma se sia più triste questa scelta o il sostegno al maggioritario

  • caro bianconiglio,
    è il manifesto messo a disposizione dal Comitato “FirmoVotoScelgo”, nel loro sito, proprio nella sezione MATERIALI.
    puoi verificare quel che scrivo cliccando qui: http://www.firmovotoscelgo.it/material.html.
    Damiano Zoffoli

  • Vera zaccarelli

    La frase finale mi conforta del fatto che non sono l’unica tesserata pd che naviga nello sconforto politico…continuo a dirmi che il partito a cui ho aderito è quello giusto, gli uomini che ne fanno parte per ora, forse, non sono all’altezza delle potenzialità che potrebbe e dovrebbe avere. O almeno spero sia così. Vorrebbe dire che qualche speranza c’è. Se il pd invece è solo quello che vedo al nazionale, devo aver sbagliato alla grande nell’investirci tempo e fatica.
    Grazie per il tuo lavoro.
    Vera