Sicurezza stradale, assicurare un futuro al CAPS di Cesena

Assicurare un futuro al Centro Addestramento Polizia di Stato (CAPS) di Cesena, sollecitando i Ministeri dell’Interno e dell’Economia: è quanto chiede il Consigliere Damiano Zoffoli che, in merito, ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale.

“Nei giorni scorsi – si legge nel testo dell’interrogazione – ho appreso dalla stampa locale le affermazioni del Presidente dell’ASAPS di Forlì, Giordano Biserni, il quale denuncia che, dal 1° ottobre 2011, tutti i seminari e tutti i corsi di formazione e di aggiornamento professionale saranno sospesi fino a nuovo ordine”.

Il CAPS, fondato nel 1955 e considerato un simbolo della sicurezza stradale, ha formato migliaia di agenti ed è stato frequentato dalle Polizie della strada di numerosi Paesi stranieri.

Poiché la formazione didattica è un investimento per il futuro, e non può essere considerata un costo da comprimere ogni volta che si manifestano esigenze di risparmio, Zoffoli segnala alla Giunta che l’annunciata sospensione dei corsi “mette a rischio la professionalità e la qualità dei servizi della nostra Polizia”, con effetti negativi sulla sicurezza stradale, e “oltre ad essere una sconfitta per quanti si battono da decenni per avere strade più sicure, rappresenta anche un sicuro danno per l’economia del territorio cesenate”.

È possibile scaricare il testo dell’INTERROGAZIONE cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.