Budget dell’Assemblea Legislativa, ulteriori risparmi per oltre 1 milione di euro

Continua la politica di razionalizzazione dei costi portata avanti dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna. È quanto si ricava dai dati del bilancio di previsione varato dall’Ufficio di Presidenza e approvato oggi, all’unanimità, dalla Commissione Bilancio.

Con una riduzione di 1 milione e 100 mila euro, la quota del bilancio regionale di competenza dell’Assemblea passa dai 35 milioni e 352 mila euro dell’assestato di quest’anno ai 34 milioni e 252 mila del documento di previsione 2012.

In linea con l’azione di contenimento dei costi intrapresa nell’anno in corso, che aveva già prodotto un risparmio di 1 milione di euro restituiti al bilancio della Regione, nel 2012 si riduce ulteriormente la parte spese. Il taglio di 1,1 milioni deriva principalmente dalla riduzione delle indennità di carica dei Consiglieri regionali: 456.444 euro in meno (da 4,564 a 4,108 milioni). Altre voci in calo sono quelle sui rimborsi ai Consiglieri (-64 mila euro; da 2,220 a 2,156 milioni), le spese di rappresentanza (-57.200 euro; da 160.000 a 102.800 euro) e il servizio automobilistico (-35 mila euro; da 80.000 a 45.000 euro). Ridotti i fondi per il Corecom (-98.500 euro; da 683.500 a 585.000 euro) e quelli per il servizio Informazione (-200 mila euro; da 1,1 milioni a 900 mila euro), così come 404 mila euro in meno andranno alla funzione “Comunicazione, documentazione, relazioni esterne e internazionali” (da 1,559 a 1,155 milioni).

“Lo sforzo straordinario che stiamo mettendo in campo – spiega il presidente dell’Assemblea Legislativa, Matteo Richetti è il frutto della piena consapevolezza della drammaticità della situazione e del momento che sta attraversando il Paese e vuole essere il nostro contributo alla riduzione necessaria dei costi della pubblica amministrazione. E lo facciamo per primi su noi stessi. Con questo bilancio prosegue l’azione di rigore con la quale abbiamo impostato il lavoro in Assemblea fin dal primo giorno”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.