“LE NUOVE RELAZIONI SINDACALI”

Mercoledì 7 dicembre, alle ore 18, invitato dall’Associazione “Benigno Zaccagnini, l’on. Tiziano Treu, già Ministro del Lavoro, sarà a Cesena per confrontarsi sulle nuove regole per il mondo del lavoro.

L’iniziativa, dal titolo “Le nuove relazioni sindacali”, si svolgerà presso la sala Cacciaguerra della Banca di Cesena, in viale Bovio. Interverranno anche Maurizio Gardini (Presidente regionale di Confcooperative) e Giorgio Graziani (Segretario regionale della CISL).

“Il nostro sistema di relazioni industriali si è storicamente caratterizzato per un debole grado di istituzionalizzazione, cioè per la mancanza o per la debolezza delle regole principali del sistema: criteri per misurare la rappresentatività dei sindacati e delle rappresentanze dei lavoratori in azienda, procedure per l’efficacia dei contratti collettivi, rapporti fra diversi livelli di contrattazione, condizioni e limiti del conflitto.
L’assenza di disciplina legale non è stata compensata da regole contrattuali condivise ed efficaci.
Se tale situazione di assenza ha permesso, in passato, al sistema di svilupparsi libero da condizionamenti, ha presentato, negli ultimi anni, crescenti controindicazioni a causa delle divisioni sindacali e delle avverse situazioni economiche che hanno costretto gli attori delle relazioni industriali a negoziare accordi di crisi spesso limitativi delle condizioni economiche e di lavoro.
Il manifestarsi di gravi contrasti sul valore degli accordi collettivi, emblematizzati dalle vertenze Fiom – Fiat, tuttora aperte davanti ai giudici, è destinato a pesare sulla certezza e sulla stabilità dei rapporti sindacali nelle aziende.
L’accordo interconfederale del 28 giugno 2011 e, in modo diverso, l’art. 8 del decreto 138/2011 hanno cambiato radicalmente il quadro, introducendo regole che avvicinano, per questi aspetti, il nostro sistema a quello dei maggiori paesi europei.
Ma con alcune sfasature fra i due testi che non favoriscono la certezza delle regole” (Tiziano Treu, 4 novembre 2011).

È possibile scaricare il VOLANTINO dell’iniziativa cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.