Avanti verso l’obiettivo dell’Azienda sanitaria unica della Romagna

Si è riaperto, nei giorni scorsi, il confronto relativo ad una nuova organizzazione della sanità in Romagna.

In questo percorso, la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria Cesenate, riunitasi oggi, ha approvato all’unanimità un documento formale in cui si conferma “la convinzione che sia necessario pensare al futuro della sanità locale solo ed esclusivamente nell’ambito sovra territoriale dell’Area Vasta Romagna e l’impercorribilità di una fusione limitata alle aziende USL di Cesena e di Forlì” e, contestualmente, si auspica la “nascita di una Azienda sanitaria unica romagnola”.

Si tratta di un passo in avanti nella direzione che, noi stessi, avevamo più volte auspicato.

Crediamo che sia necessario dare, al più presto, concretezza a questo percorso, che riteniamo la strada più efficace per promuovere il miglioramento dell’integrazione fra i servizi ospedalieri e la rete dei servizi socio-sanitari territoriali, in funzione della centralità dei bisogni dei cittadini.

Tutto ciò non solo finalizzato al rinnovamento istituzionale ed organizzativo, ma soprattutto, accettando la sfida al cambiamento e mettendo al centro la dignità di ogni persona, mirato all’implementazione e allo sviluppo delle eccellenze sanitarie del nostro territorio.

Damiano Zoffoli
Thomas Casadei
Consiglieri regionali del Partito Democratico, Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

1 comment to Avanti verso l’obiettivo dell’Azienda sanitaria unica della Romagna

  • domenico

    continua così, sei grande
    dialoga molto con la gente
    cerca di andare anche nei piccoli paesi, ci saranno pochi voti ma sono i più sinceri
    saluti domenico