Credito agevolato per le imprese agricole

Le domande per accedere ai finanziamenti (105 milioni a tassi inferiori dell’1,70% rispetto al mercato) dovranno essere presentate entro il 15 marzo

Fattoria - Foto CC by Jody McNaryPrestiti per 105 milioni di euro ad un tasso ridotto di 1,70 punti percentuali rispetto all’ordinario. È questo il volume dei finanziamenti bancari per il credito di conduzione a favore delle imprese agricole attivabile, per iniziativa della Regione Emilia-Romagna, nell’annata agraria 2012.

Un provvedimento possibile grazie allo stanziamento della Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Agricoltura Tiberio Rabboni, di 1 milione 800 mila euro (centomila in più rispetto allo scorso anno) per l’abbattimento del costo del denaro. I prestiti dovranno essere richiesti dagli agricoltori al proprio Istituto di credito e al Confidi di appartenenza (consorzi di garanzia, in zona è operativo quello di Bologna-Romagna) entro il 15 marzo 2012.

“In un momento di grande difficoltà di accesso al credito – ha commentato il consigliere Regionale Damiano Zoffoli – bene ha fatto la Giunta a varare un provvedimento simile, che si pone in continuità con i prestiti annuali già erogati in passato, allargando il numero dei possibili beneficiari. Le imprese agricole non producono solo ricchezza nella realtà locale, ma sono un vero e proprio presidio sul territorio che non possiamo permetterci di perdere, tanto più in questi tempi di crisi”.

Per accedere ai finanziamenti, della durata di 12 mesi, la pratica dovrà prima essere approvata dai Confidi. L’importo erogato, da un minimo di 6 mila a un massimo di 150 mila euro, è calcolato in riferimento alle superfici coltivate o ai capi allevati. Le somme dovranno coprire le spese anticipate dall’imprenditore dal completamento del ciclo produttivo-colturale fino alla vendita dei prodotti.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.