Danni da neve, accesso al credito agevolato per le imprese agricole e zootecniche

“La Regione Emilia-Romagna, a seguito dell’eccezionale nevicata che ha interessato, in particolare, la parte orientale del proprio territorio, si è prontamente attivata, con la collaborazione delle Province e di tutti gli Enti territoriali, per avviare le procedure necessarie per richiedere l’attivazione delle misure di sostegno alle aziende agricole previste dal Decreto Legislativo n. 102/04 e successive modifiche. Le Province di Rimini e Forlì-Cesena hanno comunicato ufficialmente l’evento calamitoso “eccesso di neve” verificatosi dal 31 gennaio al 20 febbraio 2012; attualmente stanno completando l’istruttoria per la delimitazione delle aree colpite ai fini del riconoscimento ministeriale della eccezionalità dell’evento, condizione necessaria per attivare le provvidenze previste sul Fondo di solidarietà nazionale per il ripristino dei fabbricati rurali (abitazioni, stalle, fienili, ricoveri attrezzi) danneggiati o distrutti”.

È quanto si legge nella risposta inviata dall’Assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, ai Consiglieri regionali Damiano Zoffoli e Tiziano Alessandrini che, lo scorso mese, avevano chiesto con un’interrogazione a risposta scritta quali fossero le azioni che la Regione voleva mettere in campo in favore delle imprese agricole e delle aziende zootecniche colpite dal maltempo di febbraio.

“Le nevicate dello scorso mese – ricordano Zoffoli e Alessandrini – hanno messo in ginocchio l’intero sistema agricolo zootecnico della Romagna, con gravi danni alle strutture e al patrimonio animale. In Alta-Romagna, così come in altre zone della Regione, i crolli a causa della neve di molte stalle e molti capannoni hanno causato la morte di migliaia di capi. In molti allevamenti i sistemi automatici di rifornimento d’acqua sono andati in tilt, rendendo necessario interventi manuali degli allevatori per abbeverare centinaia di animali”.

“Per sostenere le imprese più danneggiate – sottolineano i Consiglieri PD – la Regione Emilia-Romagna ha avviato, nei confronti della Commissione Europea, la procedura necessaria per l’attivazione della Misura 126 del Programma di Sviluppo Rurale, finalizzata prioritariamente ad interventi di ripristino del potenziale produttivo zootecnico danneggiato o distrutto dalla nevicata”.

Le aziende maggiormente colpite, che sono ubicate naturalmente in aree svantaggiate ai sensi della Direttiva 75/268/CEE, potranno contare sulla priorità di accesso al credito di conduzione agevolato in regime de minimis, attivato dalla regione tramite il sistema dei Confidi agricoli con un finanziamento di 1.800.000 euro, per interventi di durata massima di 12 mesi ed un abbattimento del tasso di interesse di 1,7 punti. L’Organismo pagatore regionale AGREA – concludono Zoffoli e Alessandrini – si è inoltre impegnato a liquidare i saldi della Domanda Unica prioritariamente alle aziende ubicate nei territori gravemente colpiti dalle nevicate”.

È possibile leggere il testo della RISPOSTA all’INTERROGAZIONE cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.