“GUIDARE A FARI SPENTI NELLA NOTTE”

Un incontro per parlare delle proposte sull’introduzione del reato di omicidio stradale, organizzato in Regione. Conclude i lavori il Presidente della Commissione Trasporti della Camera

Con il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, le Associazioni AIFVS Onlus, ASAPS e Lorenzo Guarnieri hanno organizzato per venerdì 20 aprile, alle ore 15, presso la Sala Conferenze A Terza Torre della Regione Emilia-Romagna (Viale della Fiera 8, Bologna), un incontro dibattito dal nome particolare “GUIDARE A FARI SPENTI NELLA NOTTE”.

Il sottotitolo “Proposte sull’introduzione del reato di omicidio stradale” sgombra il campo dal ricordo dei testi di Mogol e musiche di Battisti che nella canzone “Emozioni” trattavano argomenti e turbamenti sentimentali che sfociavano nella sfida alla vita con la guida a “fari spenti nella notte per scoprire se poi è tanto difficile morire…”.

E siccome le Associazioni organizzatrici dell’evento sanno per certo che è davvero “facile morire” sulla strada, il loro impegno questa volta è diretto, appunto, a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla introduzione del reato di omicidio stradale che vedrebbe finalmente puniti i comportamenti incivili che puntualmente accadono sulle nostre strade provocando un numero ancora grande di morti e feriti.

Dopo il saluto introduttivo di Marco Lombardi, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Emilia-Romagna e Damiano Zoffoli, Presidente della Commissione Trasporti della RegioneEmilia-Romagna, seguiranno interessanti testimonianze in merito agli incidenti stradali di Elisabetta Cipollone, Stefania Guarnieri, Pietro Varriale, Ezio Bressan e Alberto Pallotti.

Dopo gli interventi dell’avvocato Domenico Musicco e di Giordano Biserni, Presidente ASAPS, le conclusioni sono affidate all’on. Mario Valducci, Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati.

Gli argomenti trattati sono senz’altro interessanti e bisognosi di continui approfondimenti perché la sicurezza sulle strade non conosce sosta, ha necessità di continua attenzione, dovrebbe essere un refrain che entra in testa come la frase della canzone scelta per presentare l’incontro: l’esistenza è un continuo susseguirsi di “Emozioni”, ascoltiamo questo trascorrere con serenità e non permettiamo a qualcuno di abbassare il volume della colonna sonora della nostra vita.

È possibile scaricare il VOLANTINO dell’iniziativa cliccando qui.

(Fonte: www.asaps.it)

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.