Il Presidente dell’ANCI, Graziano Delrio, a Cesena per parlare di buona politica

Venerdì 20 aprile, il Presidente dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Graziano Delrio, sarà a Cesena per un “faccia a faccia” su tanti temi di strettissima attualità.

L’incontro, che si svolgerà alle ore 20:45 presso la sala E. Cacciaguerra della Banca di Cesena (Viale Bovio 72), è organizzato all’interno del ciclo di iniziative “La Buona Politica: al centro la persona e la comunità”.

Graziano Delrio, 52 anni, reggiano, è laureato in medicina e ha conseguito la specializzazione in endocrinologia. Docente e ricercatore all’Università di Modena e Reggio Emilia, ha perfezionato i suoi studi fra la Gran Bretagna ed Israele. Sindaco di Reggio-Emilia dal 2004, il 5 ottobre 2011 è stato nominato Presidente dell’ANCI, succedendo così all’allora Sindaco di Torino, Sergio Chiamparino. Presiede la campagna nazionale per i diritti di cittadinanza e il diritto di voto per le persone di origine stranieraL’Italia sono anch’io”, promossa da una ventina di associazioni della società civile.

Tra i tanti temi di cui si è occupato in questi mesi, come rappresentante di tutti i Sindaci d’Italia, c’è sicuramente la revisione del Patto di stabilità: “I Comuni stanno facendo oggi come lo sceriffo di Nottingham, sono esattori di tasse statali, mentre prima, in un certo senso, eravamo abituati a fare i Robin Hood, cioè ridistribuire ricchezza” ha recentemente dichiarato Graziano Delrio, che ritiene che il contributo delle Amministrazioni locali a sostegno dello sviluppo del Paese sia di fattoimpedito da regole che in tanti definiscono irragionevoli e ottuse, su cui tutte le forze politiche in Parlamento hanno assunto una posizione di contrarietà, invitando il Governo a correggerle. Solo in questa Legislatura sono state approvate più di 40 mozioni e circa 180 ordini del giorno in cui si chiede al Governo di modificare il Patto di stabilità per consentire ai Comuni di sostenere lo sviluppo, di completare le opere avviate e di poter pagare le proprie obbligazioni nei confronti delle imprese. Ogni giorno ci sono imprenditori, soprattutto piccoli e medi, che rischiano il fallimento per i ritardi nella catena dei pagamenti. I provvedimenti per la crescita, cui sta lavorando il Governo Monti, siano finalmente l’occasione per affrontare e risolvere questo tema”.

Buona e nuova occupazione per i nostri giovani, riforma degli Enti locali e semplificazione dei livelli di governo, necessità di ridisegnare un nuovo modello di welfare, capace di rispondere ai nuovi bisogni legati al crescere degli anziani, dell’immigrazione e della frammentazione sociale – spiega il Consigliere regionale Damiano Zoffoli, tra gli organizzatori della serata – sono alcune delle sfide che abbiamo davanti. Proprio in un momento come questo, in cui tanti Comuni sono alle prese con l’approvazione dei bilanci e con una non facile quadratura dei conti, quella di venerdì sera è un’occasione per recuperare momenti di incontro e confronto diretto con i propri rappresentanti nelle Istituzioni, a partire da politici credibili, come il Sindaco Delrio, per ricostruire fiducia e speranza, e per condividere una visione di futuro per le nostre comunità”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.