Finanziate borse di studio contro la dispersione scolastica

La Regione ha coperto i 338mila euro necessari in provincia di Forlì-Cesena.

What my day was like (59/365)Tutte le borse di studio per studenti del biennio delle superiori, relative all’anno scolastico 2011/12 appena trascorso, sono state finanziate dalla Regione. Lo ha stabilito nei giorni scorsi la Giunta con propria delibera.

A Forlì-Cesena il fabbisogno di fondi (comunicato dalla Provincia alla Regione) ammontava a 338mila euro, mentre in tutta l’Emilia-Romagna superava i 3 milioni e 998mila euro.

Si tratta di borse di studio mirate a contrastare l’abbandono e la dispersione scolastica in anni, il primo e il secondo delle scuole secondarie di secondo grado (ex superiori), tra i più critici per quanto riguarda la prosecuzione degli studi.

Borse (450 euro quella base, 562,50 quella maggiorata per merito o disabilità) che hanno permesso a centinaia di studenti, selezionati in base a requisiti economici, di assolvere l’obbligo scolastico e continuare la propria formazione.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.