Libri scolastici, 372mila euro per le famiglie di Forlì-Cesena

Anticipata a novembre la scadenza per la presentazione delle domande di accesso ai contributi.

Study timeFondi in arrivo per i libri scolastici, dalle elementari alle superiori. La Regione Emilia-Romagna, nei giorni scorsi, ha approvato il piano di riparto tra i Comuni delle risorse per la fornitura gratuita, o semigratuita, di libri di testo per il prossimo anno scolastico.

Per la provincia di Forlì-Cesena sono disponibili poco più di 372mila euro (su di un totale di 3,25 milioni in Regione), riservati agli studenti meno abbienti delle scuole dell’obbligo (fino ai primi due anni di superiori) e degli anni immediatamente successivi (triennio).

I contributi vengono assegnati dal Comune di residenza sulla base delle condizioni economiche, coprendo in modo totale o parziale la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo degli alunni di scuole statali, autorizzate o paritarie.

Il termine per la presentazione della domanda alla propria scuola è fissato al 12 novembre.

“Rispetto allo scorso anno – spiega il Consigliere regionale Damiano Zoffoli – il termine è stato anticipato di qualche mese. Per questo è necessario che le famiglie prestino attenzione alla nuova scadenza del bando per l’accesso a questi contributi. Fondi che vanno incontro a chi è privo di mezzi, cercando di attuare compiutamente il diritto allo studio”.

Nel dettaglio, in provincia di Forlì-Cesena 125.675 euro andranno a sostegno dei libri di testo delle elementari (28.190 nel comune di Forlì, 19.863 in quello di Cesena); 146.818 euro ai libri delle scuole medie e primi due anni di superiori (35.575 a Forlì e 24.495 a Cesena); 99.683 euro per gli anni dal terzo al quinto delle superiori (32.489 a Forlì, 18.107 a Cesena).

È possibile scaricare la DELIBERA di Giunta cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.