Un milione di euro per il rilancio della montagna romagnola

Le risorse andranno alle Comunità e alle Unioni montane, per lo sviluppo delle imprese e del turismo.

Quattro milioni di euro in tutta l’Emilia-Romagna per sostenere la montagna, preservarne lo sviluppo, impegnarsi per creare le condizioni perché sia ospitale per chi ci vive e attraente per le imprese, prime fra tutte quelle del turismo.

Le risorse messe a disposizione provengono dai fondi regionali (2 milioni di euro) e da fondi statali (1,9 milioni di euro) e andranno alle 19 Comunità e Unioni montane esistenti in Emilia-Romagna.

Nel dettaglio, per quanto riguarda il territorio romagnolo: Provincia di Ravenna (149.252 euro): Unione Romagna Faentina (149.252 euro); Provincia di Forlì-Cesena (677.864 euro): Comunità Montana Acquacheta (123.574 euro); Comunità Montana Appennino Forlivese (258.938 euro); Comunità Montana Appennino Cesenate (295.352 euro); Provincia di Rimini (127.786 euro): Unione Comunità Montana Valle del Marecchia (52.202 euro); Comunità Montana Alta Valle Marecchia (75.584).

“Si tratta di uno stanziamento importante: queste risorse serviranno per interventi di messa in sicurezza del territorio, miglioramento della viabilità, riduzione del divario digitale. – commenta il Consigliere regionale Damiano Zoffoli – Nonostante le difficoltà di bilancio dovute ai forti tagli agli Enti locali, l’Emilia-Romagna continua ad investire nella sua attività di difesa e sviluppo del nostro Appennino, per ridurre le disparità tra la montagna e il resto del territorio. Queste nuove risorse si vanno infatti ad aggiungere ai 9 milioni di euro stanziati nel 2010 dalla Regione all’interno degli accordi quadro di sviluppo della montagna, e ai 5 milioni di euro, sempre del 2010, utilizzati dai territori per interventi straordinari di messa in sicurezza delle strade”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.