Il WiMax per le colline forlivesi

Banda larga senza fili per Portico di Romagna, Premilcuore e Tredozio

WirelessComincia ad affacciarsi in Romagna la banda larga senza fili promessa da Lepida, la società pubblico privata per la connettività veloce a Internet.

La tecnologia senza fili usata è di tipo WiMax, in grado di offrire connessioni di buona qualità in zone non servite dai servizi Dsl tradizionali.

Una delle società incaricate di portare la banda larga ai cittadini dei Comuni già serviti da rete Lepida (a livello di istituzioni) è la umbra Wave-Max. Sfruttando la rete già posata da Lepida, e con la concessione di pali e tralicci comunali, la società potrà offrire ai privati un servizio agli stessi prezzi delle zone non in divario digitale.

Dopo aver lavorato nelle Marche, dal giugno scorso la Wave-Max ha iniziato a operare in Emilia-Romagna partendo da tredici Comuni, con ampie zone in divario digitale, indicati da Lepida. In provincia di Forlì-Cesena si tratta di Portico-San Benedetto, Premilcuore e Tredozio, nelle colline forlivesi.

A Tredozio, inoltre, dovrebbero partire anche interventi di altro tipo, come il potenziamento della banda disponibile in centrale per le connessioni “terrestri”, così da aumentare la velocità di trasmissione e il numero di utenti connessi contemporaneamente.

In provincia, i piani di Lepida prevedono anche interventi a Verghereto, per mezzo della “Dorsale radio sud” in corso di progettazione sul crinale appenninico.

Confermato infine l’impegno della Regione di garantire 2 mega di velocità di connessione a tutti i cittadini (via Dsl o via onde radio) entro la fine del dicembre 2013.

*** aggiornamento ***

Oltre alla società umbra Wave-Max, indicata in questo post sulla base di informazioni dell’agosto 2012, ci sono altre società operanti in Romagna come fornitori d’accesso a Internet senza fili (WISP) in collaborazione con Lepida.

Tra queste rientra, ad esempio, la cesenate MyNetWay (società operativa dal 2008 e in grado di coprire quasi tutti i comuni romagnoli) che ha cominciato a collaborare con Lepida dall’estate scorsa.

Lepida sta continuando inoltre a stringere accordi per mettere a disposizione la propria fibra ottica pubblico-privata ad altre società.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.