Patto di stabilità territoriale, sbloccati 195 milioni di euro per pagare fornitori e imprese

Oltre 21 milioni di euro in provincia di Forlì-Cesena: una scelta importante che dà fiato all’economia e velocizza i pagamenti alle imprese.

“Una boccata di ossigeno da 195 milioni di euro per gli Enti Locali e le aziende dell’Emilia-Romagna. Ai Comuni della provincia di Forlì-Cesena arriveranno oltre 21 milioni di euro”. A comunicarlo sono i Consiglieri regionali del Partito Democratico, Damiano Zoffoli, Tiziano Alessandrini e Thomas Casadei.

“Grazie alla legge regionale sul patto di stabilità territoriale – sottolineano i Consiglieri – i Comuni e le Province dell’Emilia-Romagna potranno usare parte delle risorse che hanno in cassa per pagare fornitori e aziende che hanno già realizzato opere sul territorio e che in questo periodo di crisi hanno assoluto bisogno di liquidità”.

“Si tratta si fondi che gli Enti Locali hanno a loro disposizione ma che, in assenza dell’intervento della Regione, non potrebbero utilizzare a causa dei vincoli del patto di stabilità nazionale. Ora, invece, i fornitori e le imprese che hanno svolto lavori pubblici, come la cura del territorio, la realizzazione di opere di pubblica utilità o la manutenzione delle strade, potranno essere pagati, – concludono Alessandrini, Casadei e Zoffoli – con un effetto positivo a cascata su tutto il territorio”.

È possibile scaricare la TABELLA con il riparto dei fondi cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.