Non mi candido alle Primarie

img_DZ_aulaCarissimi Amici,

alcuni di Voi mi hanno chiesto le ragioni di una mia non disponibilità a candidarmi alle primarie per l’individuazione dei parlamentari, come del resto avevo già anticipato ad inizio settembre al Carlino.

RingraziandoVi per la stima, ho ritenuto di non chiedere la deroga (passaggio che dovranno fare, se vorranno candidarsi, i parlamentari europei, i sindaci dei Comuni con più di 5.000 abitanti, i presidenti di provincia e regione, gli assessori e i consiglieri regionali in carica) per due ragioni.

La prima: ritengo doveroso completare il mandato qui in Regione, dove sono stato eletto 2 anni e mezzo fa, anche grazie al sostegno di tanti di voi.

La seconda: avendo sostenuto convintamente la necessità di un ricambio, anche generazionale, ritengo coerente, da parte mia, favorire tale percorso.

Naturalmente continuerò a sostenere, con ancora più determinazione, il progetto di Matteo Renzi, che tante speranze ha suscitato per il riscatto e il rinnovamento della politica, anche sostenendo le persone che si metteranno in campo per dare forza e “gambe” alle sue e nostre idee, in primis i miei colleghi Matteo Richetti e Beppe Pagani.

“Il futuro ci raggiungerà presto”: le vicende politiche, in tempi forse più rapidi del previsto, si incaricheranno di dimostrare la bontà e la lungimiranza del nostro progetto per una nuova fase di sviluppo, e cambiamento, del Paese, per cui abbiamo insieme lavorato ottenendo, proprio nel Cesenate, il miglior risultato a livello regionale, di cui dobbiamo essere orgogliosi.

Damiano Zoffoli

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

7 comments to Non mi candido alle Primarie

  • Fringui

    Un bel gesto di coerenza Damiano!

  • Filippo

    Sono molto contento della scelta… Mi auguro che altri seguano il tuo esempio!
    E’ da troppo tempo che il PD sta perdendo credibilità!
    Ho votato per Bersani, ma sono felice dell’eccezionale risultao di Renzi in Romagna… E’ un chiaro messaggio a chi guida il nostro partito, a chi amministra Comuni, Provincia e soprattutto a chi occupa sedie in municipalizzate e società +/- Pubbliche a suon di quattrini.

  • antonioli fantini fiorenzo

    ciao damiano
    mi dispiace che non sei candidato, saresti stato il migliore candidato per portare in parlamento le problematiche del nostro territorio
    io, nel mio piccolo, ti avrei sostenuto però rispetto la tua decisione e ti ammiro per la tua coerenza
    di questi tempi non è facile trovare persone in politica così lungimiranti
    questo è un punto a tuo favore che ti tornerà utile per altre sfide nella contesa politica
    auguri di buone feste
    fiorenzo

  • Maurizio Balestra

    Un buon esempio da seguire sicuramente… anche se avrei preferito che fossero stati altri a darlo.
    Il problema comunque resta… hai visto i nomi di chi invece si propone per la candidatura?
    Tanti auguri di buon Natale anche a te.

    Tin bota!

  • Paolo Zammarchi

    Se tu fossi sceso in campo, mi avrebbe fatto molto piacere e ti avrei volentieri sostenuto, come per il passato. Ma avevi già prennunciato che non ti saresti candidato per il Parlamento ed hai mantenuto la parola. Questo ti fa davvero onore e rispecchia in pieno le mie convinzioni sullo stile e sulle motivazioni dell’impegno politico cristianamente ispirato. E’ sempre più raro trovare persone “di parola”, specialmente in ambito politico, dove sembra invece prevalere (anche in ambito locale)l’ambizione personale rispetto allo spirito di servizio per il bene comune. Continuerò comunque a sostenere, con te e i tanti amici che si sono messi in gioco, il progetto di Renzi per un vero e profondo rinnovamento della politica. Sinceri auguri di Buon Natale!

  • giancarlo sirri

    … è il tempo dell’impegno, e non mi sarebbe dispiaciuto vederti a Montecitorio… conto che il Tuo “posto” sia consegnato ad una persona competente e adeguata, altrimenti non si fanno passi in avanti ma solo… melina in difesa… (per dirla in termini calcistici!!!)
    Comunque tanti auguri e buon lavoro.

  • Massimo Marchi

    Complimenti caro Damiano.
    Ti stimavo già prima, ma questo gesto ti fa davvero onore.
    Il segno vivo della politica che piace a me.
    Un gesto altrettanto pregevole al pari di quello di Pietro Ichino, che invece ha deciso di cercare i voti per la sua rielezione, mettendosi in gioco al pari degli altri con le Primarie.
    Buon Natale.
    Massimo Marchi