Nuovo bando per la crescita delle imprese giovanili

A disposizione 300mila euro per piccole startup innovative e creative.

Va de átomosAnche nel nuovo anno non cala l’impegno della Regione per fronteggiare la crisi e sostenere i giovani. Con una dotazione di 300 mila euro, è pronto a partire il bando regionale per “servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative”, che vuole fornire un aiuto mirato alle giovani imprese ad alto contenuto tecnologico e creativo, che hanno già affrontato la fase di avviamento e devono superare le strozzature sul loro percorso di sviluppo, per accelerare la crescita e raggiungere un maggiore consolidamento sul mercato.

Normalmente, infatti, dopo la fase di avvio e la messa a punto del prodotto, le nuove imprese operanti nell’alta tecnologia e nella creatività innovativa incontrano difficoltà di sopravvivenza o, nei casi migliori, di crescita. Molte imprese preferiscono adattarsi a fatturati bassi e poco rischiosi, altre, più esposte alla competizione internazionale, rischiano di non riuscire a trovare una posizione adeguata in mercati che non possono non essere di dimensione internazionale. Per la Regione è importante che queste nuove imprese riescano a trovare la via del successo e della crescita.

Pertanto, il bando cofinanzierà progetti per l’internazionalizzazione, lo sviluppo commerciale, organizzativo e finanziario dell’azienda, che potranno avere un valore dai 10 mila ai 40 mila euro, ed il contributo regionale potrà coprire fino al 60% delle spese.

Possono partecipare le piccole imprese giovanili (con almeno il 60% dei soci di età non superiore a 40 anni) costituite da non più di 5 anni, che abbiano aderito al portale regionale www.emiliaromagnastartup.it entro la data di presentazione della domanda, da inviare tramite posta certificata all’indirizzo: sviluppoeconomico@postacert.regione.emilia-romagna.it, entro e non oltre le ore 24.00 dell’8 marzo 2013.

È possibile scaricare il testo del BANDO cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.