Più spazio per le bici, sui treni dell’Emilia-Romagna

Cento convogli in più per il trasporto delle biciclette: è partito oggi il piano di restyling, cofinanziato dalla Regione.

Treno Roma-Pisa, vagone biciPiù treni attrezzati per il trasporto biciclette, in servizio sulle tratte dell’Emilia-Romagna. È partito il progetto delle FS, cofinanziato dalla Regione, per rendere più facile il viaggio in bici da parte dei pendolari e dei ciclo-turisti.

Dopo un intervento di restyling, è entrato in servizio il primo convoglio modello 582 attrezzato con sei stalli per il trasporto delle biciclette al seguito del viaggiatore (i posti per le due ruote a pedali sono collocati nella vettura semipilota).

Si tratta del primo complesso 582 (composto da motrice semipilota e una vettura, per un totale di 190 posti a sedere) modificato nelle officine bolognesi della direzione regionale Emilia-Romagna di Trenitalia e che da oggi sarà in servizio, in particolare sulle linee della Romagna (Ravenna/Rimini-Faenza-Castelbolognese, Rimini-Castelbolognese), sulla Modena-Carpi-Mantova e sulla Bologna-Prato.

Entro la fine di luglio verranno adeguati altri sei complessi, per un’offerta totale giornaliera di circa 100 treni, che si aggiungeranno a quelli già attrezzati (Vivalto, Minuetto, vetture Media Distanza e Piano Ribassato), innalzando la percentuale di convogli adatti al trasporto bici dall’attuale 45% al 60%.

Fra gli obiettivi c’è anche quello, a regime, di garantire con i nuovi treni attrezzati alcuni collegamenti festivi in orari e su linee di particolare interesse paesaggistico, per offrire nuove opportunità di turismo ecosostenibile in Regione.

Esprime soddisfazione il Consigliere Damiano Zoffoli, Presidente della Commissione Mobilità della Regione: “nei mesi scorsi, assieme ai colleghi Casadei e Paruolo, avevamo presentato un’interrogazione all’Assessore ai Trasporti, Alfredo Peri, proprio per chiedere un miglioramento del servizio treno più bici. Questo progetto va nella direzione da noi auspicata”.

Per viaggiare con bicicletta al seguito, sui treni regionali, è necessario acquistare un supplemento bici di 3,5 euro (valido per 24 ore dal momento della convalida) o, in alternativa, un biglietto di seconda classe per il percorso desiderato. In caso di viaggio in comitiva, è necessaria una prenotazione dei posti (da richiedere alla direzione regionale di Trenitalia). Il trasporto della bici pieghevole, chiusa o trasportata in sacca, è invece gratuito.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.