Approvato in Assemblea legislativa l’assestamento di bilancio

Una manovra rigorosa, con risorse aggiuntive destinate a mantenere la qualità dei servizi sanitari, sistemare le strade danneggiate dal maltempo e sostenere le imprese.

BudgetingOltre 130 milioni per la sanità, la difesa del suolo e le imprese. Sono le priorità, “in tempo di crisi”, dell’assestamento di bilancio approvato dall’Assemblea legislativa. “Si tratta di un ulteriore atto concreto da parte dell’amministrazione regionale per difendere la coesione sociale e rilanciare la crescita del nostro territorio, spiega la Vicepresidente Simonetta Saliera ricordando gli interventi già approvati sul patto di stabilità (con oltre 100 milioni di euro di potenzialità di spesa sbloccati nei primi sei mesi dell’anno in corso) e quelli per la velocizzazione del pagamento alle imprese (per un importo di quasi 500 milioni di euro).

In sintesi, tra le voci della manovra finanziaria sono previste risorse indirizzate a un rafforzato impegno per mantenere la qualità dei servizi sanitari: ulteriori 60 milioni di euro per integrare le disponibilità finanziarie per l’erogazione di prestazioni che non rientrano tra i livelli essenziali di assistenza e altri 17,68 milioni di euro a sostegno del programma di investimenti in sanità. Alle zone colpite dal sisma del 2012 andranno 36 milioni di euro (derivanti da accordi con lo Stato e l’Unione europea in virtù dei Piani Por e Fesr), mentre 6 milioni di euro serviranno per interventi su frane e strade, danneggiate dopo l’eccezionale maltempo dei mesi scorsi, e 5 milioni di euro per il contrasto al dissesto idrogeologico.

Per quanto riguarda il capitolo lavoro, sono finanziati progetti di formazione e riqualificazione professionale con oltre 5 milioni di euro; mentre per lo sviluppo imprenditoriale e la crescita del sistema economico, la manovra prevede 18 milioni di euro, in aderenza alle proposte avanzate dalle categorie economiche in udienza conoscitiva. Si tratta di 10 milioni e 780 mila euro per il bando ‘ricerca innovazione e crescita’, 5 milioni di euro per rifinanziare i Consorzi fidi e facilitare l’accesso al credito e altri 2,2 milioni di euro per la costituzione di un fondo rotativo di finanza agevolata.

Inoltre 23,5 milioni di euro andranno a favore degli Enti locali, per il cofinanziamento del Documento unico di programmazione (Dup), per la realizzazione di opere pubbliche; 7,2 milioni di euro per nuovi interventi in agricoltura (di cui 6 per migliorare l’efficienza irrigua delle aziende agricole e 1,2 per la lotta alle malattie delle piante); 700 mila euro serviranno per le piste da sci e la promozione turistica dell’Appennino; 600 mila per manifestazioni e iniziative culturali (di cui 450 mila per sostenere le attività dei teatri); 150 mila euro per le attività dei Comuni associati in montagna.

Prosegue, infine, l’impegno della Regione per garantire a tutto il territorio l’accesso alla rete veloce internet attraverso lo sviluppo del piano telematico e per l’adeguamento del sistema informatico regionale nella prospettiva del rinnovamento, della razionalizzazione e della semplificazione. A questi interventi con l’assestamento vengono destinati ulteriori 2,75 milioni di euro per il triennio 2013-2015, di cui 0,6 per favorire l’accesso alla banda larga nelle zone rurali.

Infine, grazie ad ulteriori risparmi di gestione conseguiti dall’Assemblea legislativa, ulteriori 100 mila euro saranno destinati ad integrare il finanziamento previsto nel bilancio di previsione per gli interventi di promozione e sviluppo dei processi di partecipazione (come previsti dalla relativa legge regionale n. 3 del 2010).

“La legge di assestamento del bilancio per l’esercizio 2013 – conclude il Consigliere regionale Damiano Zoffoli – è stata elaborata nel rispetto del quadro normativo e finanziario nazionale, e conferma la rigorosa impostazione tenuta dalla Regione Emilia-Romagna nella predisposizione del bilancio di previsione”.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.