Nuovi finanziamenti per la montagna emiliano-romagnola

Ripartito il Fondo montagna 2014: dalla Regione quasi 5 milioni di euro.

MuuccaQuasi cinque milioni di euro per la montagna emiliano-romagnola. La Giunta regionale ha ripartito, anche quest’anno, il Fondo montagna: si tratta di risorse nazionali e regionali che vengono trasferite alle Unioni di Comuni per interventi di difesa del suolo, messa in sicurezza delle strade, contrasto al dissesto idrogeologico, frane e promozione del territorio.

“Negli ultimi anni – spiega il Consigliere regionale Damiano Zoffoli –  la nostra Regione ha investito molto nella montagna, anche con l’obiettivo di ridurre le diseguaglianze tra chi vive in Appennino e chi abita in pianura. Continuando in questo impegno, nei giorni scorsi, sono state stanziate nuove risorse, che contribuiranno a rendere le nostre montagne più fruibili e più attraenti per chi le sceglie per motivi di turismo. Nel solco dell’attività di riordino istituzionale, la Giunta ha scelto di trasferirle direttamente alle Unioni dei Comuni, in modo che possano poi essere i sindaci, sicuramente più vicini e consapevoli delle esigenze dei territori, a scegliere la miglior destinazione per questi stanziamenti, con l’obiettivo di uscire dalla logica dell’emergenza e realizzare azioni di prevenzione”.

Nel dettaglio, le tre Unioni montane della provincia di Piacenza riceveranno 516.783 euro, le due di Parma 720.083 euro, le tre di Reggio Emilia 559.091 euro, le tre di Modena 730.071 euro, le quattro di Bologna 1.065.551 euro, l’unica Unione montana di Ravenna 202.453 euro, le tre Unioni di Forlì-Cesena 928.539 euro e l’unica Unione montana di Rimini 276.240 euro.

È possibile scaricare la TABELLA con il riparto dei fondi per ciascuna Unione cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

2 comments to Nuovi finanziamenti per la montagna emiliano-romagnola

  • Ciao Damiano, sono Matteo, l’autore della foto che hai utilizzato: ti pregherei di rimuoverla.
    Non sono un patito del copyright, anzi, però non mi va che le mie foto vengano usate per scopi commerciali e/o di propaganda (che poi è la stessa cosa).
    Grazie

    • Gentilissimo Matteo,
      l’immagine che ha postato su Flickr è stata pubblicata su quella piattaforma con licenza Creative commons “Attribution-NonCommercial”.
      Questa licenza, da lei liberamente scelta, prevede che l’immagine sia riutilizzabile liberamente a patto che si citi la fonte (attribution), non sia usata a scopo di lucro (non commercial).
      Personalmente mi sono attenuto alle condizioni poste dalla licenza, nonché al regolamento di Flickr che impone di non “rubare” un’immagine (scaricandola sul proprio hard disk) limitandosi a linkare direttamente la pagina originaria della foto (in questo modo, oltre ad adempiere alle condizioni d’uso di Flickr, si rispetta anche la citazione della fonte ai sensi della Creative common).
      L’utilizzo sociale e politico non è poi in alcun modo equiparabile allo scopo di lucro (utilizzo da parte di aziende per eventi, pubblicità, ecc.).
      Tutto ciò premesso, ho cambiato l’immagine del post, su base volontaria, con un’altra provvista di medesima licenza.
      Buona giornata,
      Damiano Zoffoli