Recuperare i sottotetti per risparmiare suolo prezioso

Una legge regionale rende abitabili i sottotetti, vincolando però il tutto all’efficienza energetica.

Roof Insulation Goes OnRecuperare i sottotetti ad uso abitativo per risparmiare suolo, favorendo allo stesso tempo una riduzione dei consumi energetici e il comparto dell’edilizia. È l’obiettivo di una legge regionale, approvata all’unanimità nei giorni scorsi dall’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, presentata dall’opposizione ed emendata dalla maggioranza.

Il provvedimento, intitolato “Norme per il recupero a fini abitativi dei sottotetti”, interessa il patrimonio edilizio esistente (iscritto a catasto entro la fine del 2013) destinato a residenza per il almeno il 25 per cento della superficie utile.

Chi vuole avviare lavori per rendere abitabile il sottotetto deve, comunque, sottostare a criteri di rendimento energetico, con la possibilità di ispessire il tetto di 10 centimetri per favorire l’isolamento e la coibentazione.

“I materiali di ultima generazione impiegati dagli addetti ai lavori – commenta il consigliere regionale Damiano Zoffoli – permettono isolamenti termici impensabili, o assai difficili, decenni addietro, quando vivere in un sottotetto era prerogativa del sottoproletariato. Da questo punto di vista i tempi del Marcovaldo di calviniana memoria sono lontani. Il recupero a fini abitativi dei sottotetti permetterà di recuperare volumi esistenti, specie nei centri storici, evitando nuovo consumo di suolo”.

Si aprono anche nuove possibilità di lavoro in campo edilizio: “Si tratta di un piccolo strumento – conclude Zoffoli – che va comunque nella giusta direzione. L’edilizia potrà ripartire con interventi di qualità, dal recupero dell’esistente agli efficientamenti energetici”.

 

È possibile scaricare il testo della LEGGE cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.