Te ad chi sit e’ fiol si sposta a Villa Silvia

Una giornata all’insegna del dialetto romagnolo: domenica 6 luglio la rassegna a Lizzano.

"TE AD CHI SIT E' FIOL?"

La VOCE di Romagna – martedì 17 giugno 2014.

La festa del dialetto romagnolo cambia ancora sede. “Te ad chi sit e’ fiol?” quest’anno si terrà a Villa Silvia di Lizzano. Dopo le prime quattro edizioni a Roversano, quella dello scorso anno nella storica cornice della Rocca Malatestiana di Cesena, domenica 6 luglio la rassegna dialettale si terrà nella dimora cara al Carducci.

L’organizzazione è sempre dell’associazione culturale “Te ad chi sit e’ fiol?”, con il patrocinio del Comune di Cesena e della Regione Emilia-Romagna.

Quella di domenica 6 luglio sarà un ritorno alle radici, una giornata dedicata interamente al dialetto romagnolo: parlato e usato come una lingua viva. E così spazio a musica, poesie, canti, recite e comicità rigorosamente in dialetto: tutti potranno salire sul palco ed esibirsi. La regola è una sola: “am aracmand, us po’ scor soul in dialet”. Insomma, italiano vietato, per un pomeriggio solo dialetto. Alla festa non poteva certo mancare uno stand gastronomico – con i piatti della Romagna – e un mercatino ispirato alla tradizione romagnola.

“Nel dialetto stanno le nostre radici. Dove sentiamo parlare dialetto sappiamo di ritrovarci a casa, fra amici. La dove si parla dialetto sappiamo di stare bene. – spiegano gli organizzatori – Una festa dove ritrovarci per poterci divertire, una festa nella quale fino a che non ci saremo stancati si parlerà e si ascolterà solo il dialetto”. Ma quale dialetto? Perché, come sosteneva il glottologo austriaco Schurr, non è che esista un solo dialetto romagnolo. Ma in Romagna ci sono tante parlate, ognuna con una sfumatura diversa, vuoi per l’accento, vuoi perché ci sono parole proprio diverse. “Potrà cambiare la pronuncia da paese a paese, addirittura da borgata a borgata – sottolineano i promotori della festa a Villa Silvia – ma ci ritroveremo, tra ‘burdèl e burdèli d’una volta e d’incua, e sarà bello conoscersi ‘nenca par casèda: a so fiol ad…“.

La sesta festa del dialetto romagnolo inizierà alle 16 di domenica 6 luglio. Per arrivare a Villa Silvia si può lasciare l’auto nel parcheggio di Celletta e poi sfruttare la navetta fino ad arrivare alla festa.

 

È possibile scaricare il volantino dell’iniziativa cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:

1 comment to Te ad chi sit e’ fiol si sposta a Villa Silvia

  • caro damiano, come già inviato e mail non ci sono ma consiglio se lo gradite potte leggere qualcosa di mio om vole basta ch sia on ad Fulè as sintén dop ma me um dispijs ma non ci sono sono in montgna a Moena saluti cordiali grazie della infomazione
    saluti tutti grzie pier