Un fondo per gli inquilini morosi incolpevoli

Assegnati 4,5 milioni di euro all’Emilia-Romagna, quasi 548mila euro per la provincia di Forlì-Cesena.

Affittasi vacanzeUn fondo per chi non riesce a pagare l’affitto per colpe non sue. Lo ha istituito lo Stato con 35,7 milioni di euro di risorse, da destinare alle Regioni per il 70 per cento sulla base del numero di provvedimenti di sfratto emessi dall’autorità giudiziaria nel 2012, e per il 30 per cento alle sette regioni (tra cui l’Emilia-Romagna) che hanno adottato misure per il contenimento del disagio abitativo. Alla nostra Regione sono stati assegnati così 4 milioni e mezzo di euro.

Al fondo possono accedere quegli inquilini che si trovino nella oggettiva impossibilità di provvedere al pagamento del canone per intervenuta perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.

I contributi saranno concessi direttamente dai Comuni e spetteranno solo ai comuni classificati come “ad alta tensione abitativa”.

Nel bollettino telematico regionale di oggi è stata pubblicata la delibera di Giunta regionale del 23 luglio con la ripartizione dei fondi tra i capoluoghi di provincia e i comuni ad alta tensione abitativa dell’Emilia-Romagna, redatta tenendo conto del numero di sfratti nell’anno 2013.

In provincia di Forlì-Cesena arriveranno quasi 548mila euro: 271mila a Forlì, 217mila a Cesena, 59mila a Cesenatico.

È possibile consultare la DELIBERA di ripartizione cliccando qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.