Turismo e commercio: c’è ancora tempo per abbracciare le rinnovabili

Prorogato fino a fine mese il bando da 7 milioni di euro del marzo scorso

hotel horizonte  sun energyRisparmio energetico, energie rinnovabili, riqualificazioni all’insegna dell’efficienza: le imprese turistiche e commerciali sono ancora in tempo. La Giunta della Regione Emilia-Romagna ha, infatti, riaperto l’apposito bando del marzo scorso, finanziato con sette milioni di euro dall’Asse III (qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile).

Possono fare domanda le piccole e medie imprese (compresi i consorzi e/o le società consortili, costituiti anche in forma cooperativa o di associazione temporanea d’impresa), aventi sede operativa in Emilia-Romagna.

Per quanto riguarda il settore del turismo, possono presentare domanda le strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e ricettive all’aria aperta (imprese appartenenti alle categorie definite negli articoli 5-11 legge regionale 16/2004). Per quanto riguarda il settore del commercio, la misura si rivolge alle imprese che esercitano attività all’ingrosso o al dettaglio e di somministrazione al pubblico di alimenti o bevande. Sono inoltre ammesse le imprese la cui attività rientra nelle categorie definite come stabilimenti balneari e termali, discoteche e sale da ballo.

Tra gli investimenti ammissibili figurano: interventi integrati di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili; installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

I progetti presentati, per essere ammessi, dovranno comportare una spesa non inferiore a 20mila euro. Il contributo regionale è concesso nell’ambito della regola del “de minimis”, nella misura massima del 40% delle spese ammesse e fino ad un massimo di 150mila euro.

Le domande devono essere inviate entro il 30 settembre 2014 esclusivamente on line, collegandosi all’applicativo web Sfinge.

La domanda e i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa e inviati tramite posta certificata all’indirizzo energia@postacert.regione.emilia-romagna.it.

E’ possibile scaricare il bando e le linee guida alla compilazione a QUESTO indirizzo.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.