Da oggi faccio parte del Gruppo Spinelli

spinelliOltre agli intergruppi, dei quali vi ho già parlato, ho deciso, in queste prime settimane di lavoro a Bruxelles, di aderire al “Gruppo Spinelli”.

Il gruppo Spinelli non è semplicemente un intergruppo, ma, partendo dal pensiero e dall’esempio di Altiero Spinelli, aspira a diventare una rete di cittadini, politici, accademici e scrittori convinti dell’esigenza di un avanzamento del progetto europeo e ha l’obiettivo di inserire la spinta federalista all’interno delle decisioni e delle politiche dell’Unione Europea per promuovere la costituzione di una vera e propria federazione di Stati Uniti d’Europa.

È urgente infatti ripensare il ruolo dell’Europa innanzitutto nel contesto geopolitico, a fronte delle molte crisi che si stanno accendendo ai suoi confini e che avrebbero bisogno di una risposta unitaria che possa riunire tutti gli stati europei nel proporre soluzioni di pace, facendo pesare la propria posizione unitaria, per continuare poi negli altri campi, nel solco delle quattro unioni già in essere, (bancaria, fiscale, economica e politica) per arrivare ad un’unione vera, che sappia rispondere in modo adeguato alle sfide che il nostro mondo sempre più globalizzato ci pone.

Oggi il gruppo Spinelli raccoglie:

– Più di 110 Europarlamentari

– 44 Membri attivi, esperti dell’UE, ONG e rappresentanti di vari think-tank.

– Più di 5.000 firmatari del Manifesto in tutta Europa.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.