“Dopo di noi”, a fianco delle famiglie dei disabili

nuoto-disabili-sansalvoHo presentato alla Commissione Europea un’interrogazione sul tema dell’assistenza ai disabili, soprattutto nell’età adulta.

Sta diventando infatti un problema sempre più importante per le nostre comunità, in particolare per i genitori di ragazzi e ragazze disabili, quello della gestione dei figli nel momento in cui loro non riusciranno più a prendersi cura di lui, (da qui l’espressione “dopo di noi”).

Spesso ci si trova davanti a situazioni di disabili non-autosufficienti che hanno bisogno di continue attenzioni che vengono garantite dai genitori, ma che inevitabilmente un giorno verranno a mancare.

Proprio sulla spinta dell’incontro con alcuni di questi genitori ho quindi pensato ad un’interrogazione alla Commissione Europea per sapere se è a conoscenza del problema e quante e quali risorse intende mettere in campo per assicurare un aiuto ai disabili adulti, in particolare quelli che non hanno la possibilità di avere aiuti dalla famiglia, in parallelo al lavoro che l’On. Ileana Argentin sta portando avanti in commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati per una legge nazionale sullo stesso tema.

I disabili e le loro famiglie non vanno lasciati soli e una comunità forte è quella che si fa carico prima di tutto dei più deboli.

Qui il testo dell’interrogazione: Interrogazione dopo di noi

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.