Contro l’inquinamento da microplastiche

microbeads-microplastic-variousLe microplastiche, minuscoli frammenti di plastica che non vengono filtrati dai sistemi di depurazione delle acque, sono un grave problema per i nostri mari; un problema riconosciuto anche dalla strategia europea sulla tutela dell’ambiente marino che le classifica tra i rifiuti marini più pericolosi. Vengono infatti ingerite dagli animali marini causando gravi problemi, che poi possono riflettersi anche sull’uomo, nel caso delle specie commestibili.

Questo tipo di rifiuti si formano in parte dalla disgregazione di fibre plastiche, ma soprattutto derivano dai prodotti cosmetici, dei quali sono un importante componente.

Proprio per questo, facendo anche seguito ad una risoluzione del Parlamento del 14 gennaio 2014, ho firmato una dichiarazione scritta che chiede alla Commissione Europea che i prodotti in plastica monouso che non possono essere riciclati, come le microsfere plastiche, siano gradualmente eliminate dal mercato o proibite del tutto, in particolare per quel che riguarda i prodotti cosmetici.

Qui trovate il testo della dichiarazione scritta: Microplastiche

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.