Per salvare le api

Apina beataNegli ultimi anni abbiamo assistito in tutto il mondo ad un processo massiccio e preoccupante di riduzione delle colonie di api e anche in Europa gli impollinatori selvatici hanno mostrato un andamento negativo in termini di quantità e di ricchezza.

Ci sono sempre meno api e questo si traduce in un danno per le nostre culture anche economico, visto che si stima che il valore economico dell’impollinazione sia di circa 153 miliardi di euro a livello globale.

Proprio per questi motivi ho firmato un’interrogazione scritta che chiede di promuovere in tutta Europa l’iniziativa “miele a colazione”, già attiva in alcuni stati, che mira a sensibilizzare i bambini in età scolastica e prescolastica sul tema delle api e della natura; allo stesso modo si chiede di dichiarare il 20 maggio “Giornata mondiale delle api”, con lo scopo di promuovere l’importanza delle api, dell’apicoltura, di sane abitudini alimentari e dei prodotti alimentari locali, nonché di sensibilizzare adulti e bambini su tali questioni.

Qui trovate il testo dell’interrogazione: Dichiarazione scritta api

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi condividerlo sui Social Network o via e-mail:
Trattandosi di un vecchio articolo non è più possibile commentare.