Ancora Europa

Il prossimo fine settimana, a Trieste, andrà in scena la prima edizione di Ancora Europa, che, come spiega l’organizzatrice e collega On. De Monte “non è un semplice convegno ma una due giorni di scambi, confronti, idee, contaminazione: il primo Open S&D italiano.”

Una sorta di “Leopolda” europea quindi, con ospiti politici e non, che prevede molti brevi interventi, tutti con un taglio europeo, in una città che storicamente è una porta dell’Italia verso l’Europa.

Io avrò il piacere e l’onore di intervenire domenica 27, all’incontro dal titolo “Turismo made in Europe: la bellezza non basta”, nel quale, insieme ad altri importanti relatori, parleremo di come l’accoglienza turistica di Italia e Europa possa essere all’altezza delle bellezze naturali e culturali che si trovano sui nostri territori. La sfida del turismo infatti sta nella professionalità, nella digitalizzazione e nella specializzazione; dobbiamo puntare su questi aspetti.

Qui il programma completo: Ancora Europa

12036663_393351780861814_609054612735243897_n

 

Padre Sorge a Cesena nel 25esimo anniversario di Zaccagnini

Sorge-CesenaMercoledì sera a Cesena si ricorda il 25esimo anniversario della scomparsa di Benigno Zaccagnini. Persona impegnata, politico retto, medico e partigiano, Zaccagnini ha ispirato e spinto al servizio della comunità un’intera generazione.

L’incontro, in programma mercoledì 5 novembre a Palazzo Ghini di Cesena (in Corso Sozzi), è organizzato dall’Associazione Zaccagnini che ha invitato, per l’occasione, padre Bartolomeo Sorge (gesuita, teologo e politologo, già direttore di Civiltà Cattolica, Popoli e Aggiornamenti sociali) e Pierluigi Castagnetti.

Il primo parlerà del volto cristiano della politica, mentre il secondo ricorderà Zaccagnini come uomo e politico retto e giusto.

Un ricordo quanto mai attuale quello di Zac, che ci spinge a riflettere su quello la politica può e deve essere:  uno strumento al servizio del bene comune, ma anche uno sguardo sul futuro, capace di delineare solide prospettive per i nostri giovani e ridare speranza alle nostre comunità.

I video di “Te at chi sit e’ fiol?” 2014

Una selezione di artisti intervenuti alla sesta festa del dialetto romagnolo “Te ad chi sit e’ fiol?” a Villa Silvia di Lizzano (Cesena), domenica 6 luglio 2014.

È possibile visualizzare tutti i filmati della Playlist tramite l’apposito pulsante nella finestra del video, oppure cliccando qui.

La riforma del Terzo settore secondo il Governo Renzi

Lunedì 14 luglio sarà a Cesena il Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, Luigi Bobba.

“LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE SECONDO IL GOVERNO RENZI”“Esiste un’Italia generosa e laboriosa che tutti i giorni opera silenziosamente per migliorare la qualità della vita delle persone. È l’Italia del volontariato, della cooperazione sociale, dell’associazionismo no-profit, delle fondazioni e delle imprese sociali. Lo chiamano terzo settore, ma in realtà è il primo. Un settore che si colloca tra lo Stato e il mercato, tra la finanza e l’etica, tra l’impresa e la cooperazione, tra l’economia e l’ecologia, che dà forma e sostanza ai principi costituzionali della solidarietà e della sussidiarietà. E che alimenta quei beni relazionali che, soprattutto nei momenti di crisi, sostengono la coesione sociale e contrastano le tendenze verso la frammentazione e disgregazione del senso di appartenenza alla comunità nazionale”.

È questo l’incipit delle Linee guida per una riforma del Terzo settore, predisposte dal Governo Renzi, che saranno oggetto di un confronto alla Festa democratica di Cesena, che si svolge dal 4 al 20 luglio al Parco giochi Frutipapalina di Sant’Egidio.

L’appuntamento è per lunedì 14 luglio, alle 21, nell’area dibattiti della Festa, assieme all’on. Luigi Bobba, deputato del Partito democratico e Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, già Presidente nazionale delle Acli.

Prosegui la lettura…

Matteo Renzi sceglie Cesena per incontrare i cittadini della Romagna

Matteo Renzi a Cesena il 16-05-2014Matteo Renzi sceglie Cesena per incontrare i cittadini della Romagna. Il Presidente del Consiglio ha infatti confermato il suo arrivo a Cesena alle ore 21 di venerdì 16 maggio. Questa volta come Presidente del Consiglio dei ministri e segretario nazionale del Pd.

Nel 2011 e nel 2012, da sindaco di Firenze, riempì il teatro Verdi e il teatro Bonci di cittadini che vedevano in lui una speranza di cambiamento: “Una speranza che non è venuta meno ed è attualissima – commenta Damiano Zoffoli – se si pensa che il suo Governo ha avviato nel giro di pochissimo tempo una serie di riforme per “cambiare verso” all’Italia. Alcune, come il rimborso Irpef da 80 euro, si potranno toccare con mano nel giro di poche settimane. Altre, toccando l’architettura delle istituzioni, avranno un iter più lungo. In tutti i casi, però, si tratta di temi troppo a lungo procrastinati in passato, che il Governo Renzi, consapevole dell’urgenza, ha subito affrontato di petto”.

L’appuntamento per tutti i cesenati ed i romagnoli è in Piazza del Popolo dove, ad accoglierlo, troverà anche il candidato sindaco di Cesena della coalizione di centrosinistra Paolo Lucchi ed il candidato romagnolo PD al Parlamento Europeo Damiano Zoffoli.

“Siamo, naturalmente, molto soddisfatti della scelta di Renzi – dichiara Fabrizio Landi, segretario della federazione cesenate del Partito Democratico – e consapevoli dell’importanza di questa visita che, ancora una volta, pone Cesena al centro della Romagna. Siamo certi che l’evento costituirà per tutto il territorio un’occasione di grande importanza per ascoltare direttamente dal segretario del nostro partito quali motivazioni e quali tempi stiano guidando le scelte che porteranno il nostro Paese fuori dalla crisi economica e sociale che ci sta attanagliando. I cesenati accoglieranno Matteo Renzi con l’entusiasmo e la forza che da sempre ci caratterizza”.

“Questa tappa – gli fa eco Zoffoli – è un segno importante di attenzione per Cesena e per la Romagna e un’opportunità per il nostro territorio. Venerdì sera sarò in piazza del Popolo con Renzi e con i candidati sindaco del Pd cesenate alle prossime elezioni amministrative. Stretti non solo attorno a un premier, ma al segretario di un Partito Democratico in grado di mettere in moto le migliori energie di cambiamento presenti nella società, per far avanzare i nostri Comuni, rialzare l’Italia e cambiare verso all’Europa”.

E’ possibile scaricare il volantino dell’evento QUI.

Le parole nuove di Papa Francesco, i cristiani e la politica

Le parole nuove di Papa FrancescoPubblico delle grandi occasioni giovedì scorso a Palazzo Ghini per “Le parole nuove di Papa Francesco”, serata organizzata dall’associazione Zaccagnini con il teologo cesenate don Carlo Molari (già insegnante di teologia alla Lateranense, all’Urbaniana e alla Gregoriana) e Pierluigi Castagnetti (conosciuto, prima ancora che per il suo passato impegno nelle istituzioni, per essere stato collaboratore di don Giuseppe Dossetti e per la sua competenza di storico del cattolicesimo democratico).

Le duecento persone presenti hanno ascoltato don Molari tenere una densa lezione su papa Bergoglio, ricca di richiami al Concilio, a documenti del Magistero e della Chiesa delle origini.

Di seguito, Castagnetti è tornato sull’argomento affrontando le possibili ricadute delle parole del pontefice sui cristiani impegnati in politica.

Prosegui la lettura…

Il “saggio” Clementi sulla crisi del Paese e le riforme possibili – VIDEO

Di seguito il video del professor Francesco Clementi, costituzionalista e professore di diritto pubblico presso l’Università di Perugia e la School of Government della Luiss-Guido Carli, incontrato ad Assisi lo scorso 28 settembre. Una chiacchierata sull’attualità politica del nostro Paese, tra crisi e riforme auspicate.

Prosegui la lettura…

Verso le primarie e il congresso: quale Pd?

A Cesena il direttore di Europa Stefano Menichini: “l’illusione del partito ‘solido’ ha portato il centrosinistra al suo minimo storico e alla crisi di tesseramento”.

"VERSO LE PRIMARIE E IL CONGRESSO. QUALE PD?"Strane manovre sulla strada che porta al congresso Pd: crescono giorno dopo giorno i dirigenti folgorati sulla via di Firenze. Tanto che c’è già chi ipotizza che, per la carica di segretario, possa correre, di fatto, il solo Matteo Renzi. Da alcuni sostenuto con convinzione, da altri con rassegnazione, da altri ancora appoggiato in quanto vincitore “annunciato”. Un effetto band-wagon di dimensioni insolite per il centro-sinistra italiano.

Di questo e altro si è discusso lunedì a Cesena, nella sala conferenze Bper, alla serata “Verso le primarie e il congresso. Per quale Pd?” con il direttore del quotidiano Europa Stefano Menichini. Un incontro organizzato da politici provenienti dalle fila locali degli ex popolari (Ercole Acerbi, Carlo Battistini, Amedeo Bertani, Gabriele Borghetti, Michele Buldrini, Alfonso Celli, Mauro Foiera, Rita Ricci, Liviana Zanetti), che ha visto la partecipazione del sindaco Paolo Lucchi, dell’ex presidente del Consiglio comunale Ines Briganti e di altre persone dalle diverse storie politiche nell’ambito del centro-sinistra.

Prosegui la lettura…

Renziani di Romagna, serata incontro a Cesenatico con Richetti Ermini e Collina

“Definire a breve regole e date per lo svolgimento dei congressi”.

"CAMBIARE IL PD PER CAMBIARE L'ITALIA"(DIRE) Bologna, 25 lug. – Dalla Romagna era partita la campagna di Matteo Renzi per le primarie e sempre in Romagna il motore dei renziani, che non si è mai spento, alza i giri in vista della corsa alla leadership del Pd. Dopo l’incontro a fine giugno con la deputata Simona Bonafè, già portavoce di Renzi durante la campagna per le primarie, i rottamatori di Romagna si ritrovano di nuovo a Cesenatico, questa sera alle 20 al bagno Ulisse, per una nuova iniziativa dal titolo “Cambiare il Pd per cambiare l’Italia”. I protagonisti, questa volta, sono i parlamentari renziani Matteo Richetti, ex presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, David Ermini, già numero uno del Consiglio provinciale di Firenze, e Stefano Collina. Una cena-incontro organizzata dal consigliere regionale Damiano Zoffoli e dalla consigliera comunale di Faenza Manuela Rontini, coordinatrice provinciale dei Comitati ravennati.

“È necessario definire al più presto le regole, sperando che questa volta favoriscano la partecipazione, e le date per lo svolgimento dei congressi – afferma Zoffoli in una nota – che dovranno essere l’occasione per parlare al Paese e ridare speranza e futuro ai nostri giovani: dal ripensare la spesa pubblica a come abbattere il costo del lavoro, passando per una semplificazione delle norme che oggi costringono le imprese a pagare più volte gli stessi servizi, per stimolare la crescita e aiutare le famiglie in difficoltà”.

Prosegui la lettura…

I video di “Te at chi sit e’ fiol?” 2013

Una selezione di artisti intervenuti alla quinta festa del dialetto romagnolo “Te ad chi sit e’ fiol?” alla Rocca Malatestiana di Cesena, domenica 7 luglio 2013.

È possibile visualizzare tutti i filmati della Playlist tramite l’apposito pulsante nella finestra del video, oppure cliccando qui.