Ue: l’aborto inserito tra i diritti umani. E il voto diventa trasversale.

Dal Corriere Cesenate del 19/03/2015

L’aborto può essere definito un “diritto umano”? E un legame stabile tra persone dello stesso sesso può chiamarsi “matrimonio” o, piuttosto, ci si dovrebbe limitare al termine “unione civile”? Temi etici scottanti si sono intrecciati la settimana scorsa al Parlamento europeo, riunito a Strasburgo, in una serie di voti sui . . . → Prosegui la lettura

Nessuna legge su come morire

Europa – giovedì 3 marzo 2011.

Nessuna legge è sempre meglio di una cattiva legge. Il dibattito sviluppatosi sui giornali in questi giorni, in attesa di quello che sta per aprirsi alla Camera sul cosiddetto testamento biologico, mi ha confermato nella convinzione, che ho sempre avuto, che sul come morire sia bene non legiferare. Un . . . → Prosegui la lettura