Sicurezza stradale: serve un maggiore impegno

All’interno dell’Unione Europea, nel solo 2015 circa 200mila persone hanno subito gravi conseguenze invalidanti provocate da incidenti stradali.

Un problema, quello degli incidenti stradali, che oltre ad avere conseguenze su chi è coinvolto ha un’elevata incidenza negativa nella sfera socioeconomica, se si pensa che i costi totali delle lesioni provocate da incidenti stradali sono circa . . . → Prosegui la lettura

Sulla sicurezza stradale si può fare di più

Bene gli interventi regionali, ma per ridurre incidenti, feriti e decessi serve uno sforzo maggiore.

Le azioni messe in campo dalla Regione per migliorare la sicurezza stradale sono state “strutturali, quindi efficaci”, ma i dati Istat dicono che negli ultimi tre anni “non ci sono stati significativi cali né nel numero degli incidenti, né nel . . . → Prosegui la lettura

Strade più sicure grazie ai nuovi finanziamenti

Più di 7 milioni di euro per ridurre numero ed effetti degli incidenti stradali in Emilia-Romagna.

Con il quarto e quinto programma di attuazione del Piano nazionale della sicurezza stradale (Pnss) la Regione si appresta a distribuire il finanziamento statale (complessivamente 7.438.132,70 euro) a Comuni e Province che, in forma singola o associata, avranno novanta . . . → Prosegui la lettura

Bisogna introdurre il reato di omicidio stradale

Puntare sulla prevenzione, nel campo degli incidenti stradali, è importante per raggiungere l’obbiettivo di un dimezzamento delle vittime della strada. Serve più educazione e informazione per chi si mette alla guida.

Ma la prevenzione da sola non basta. Bisogna rafforzare allo stesso tempo il sistema delle pene, istituendo il reato di “omicidio stradale”.

. . . → Prosegui la lettura