Una legge per prendersi cura di chi si prende cura

Si prendono cura dei malati gravi, loro familiari, senza risparmiare energie, sonno, forze. Sono l’aiuto più concreto e fidato di cui possono disporre i malati non autosufficienti. Eppure a loro, costantemente in prima linea sul fronte dell’assistenza, chi pensa?

In Regione Emilia-Romagna il Pd ha presentato un progetto di legge (proponente e prima firmataria Paola . . . → Prosegui la lettura

Via libera al fondo regionale per la non autosufficienza

Risorse confermate, pur in assenza di stanziamenti nazionali: 445,6 milioni di euro per aiutare anziani, disabili e persone non autosufficienti.

È stato approvato dalla Commissione “Politiche per la salute e politiche sociali” il programma 2012 per la non autosufficienza che stanzia 445,6 milioni di euro per l’intero territorio regionale. Le risorse sono state distribuite ai . . . → Prosegui la lettura

Migliorare l’assistenza domiciliare ai malati gravi

Una risoluzione bipartisan impegna la Giunta a continuare e sviluppare progetti di assistenza ai malati di Sla e altre patologie gravi. Anche lo Stato dovrà fare la sua parte.

Ogni cinque malati con gravi disabilità assistiti oggi in Emilia-Romagna, uno è affetto da Sclerosi laterale amiotrofica (Sla). La malattia colpisce 270 persone nel territorio della . . . → Prosegui la lettura

I tagli che non fanno rumore

Niente forbici, ma ago e filo per ricostruire la comunità.

I servizi sociali, nel nostro Paese, sono stati pesantemente penalizzati dai tagli di spesa effettuati dalla Finanziaria Tremonti-Berlusconi. Ma non se ne parla a sufficienza.

Il panorama è desolante. A partire dal Fondo nazionale per le politiche sociali, un po’ il padre di tutti i . . . → Prosegui la lettura