Il rosario in dialetto romagnolo di don Luigi Giovannardi

Pregare in romagnolo non è una cosa da ridere. Per quanto il nostro dialetto sia schietto, sanguigno e a volte volgare, le preghiere in romagnolo sono di una tenerezza struggente. Non solo, e non tanto, per il testo, che in dialetto viene illuminato di luce nuova. Ma soprattutto perché quelle preghiere, recitate in quel modo, . . . → Prosegui la lettura