Una nuova legge per i dialetti e le tradizioni locali

L’abrogazione della vecchia legge regionale sulla tutela e valorizzazione dei dialetti è stato un errore da correggere. L’ho affermato in passato e lo ribadisco. Alla base di quella cancellazione, nessuna volontà di mandare in soffitta i dialetti, ma la presa d’atto che il provvedimento non era più finanziato. Per questo è finito sotto la scure . . . → Prosegui la lettura

Il rosario in dialetto romagnolo di don Luigi Giovannardi

Pregare in romagnolo non è una cosa da ridere. Per quanto il nostro dialetto sia schietto, sanguigno e a volte volgare, le preghiere in romagnolo sono di una tenerezza struggente. Non solo, e non tanto, per il testo, che in dialetto viene illuminato di luce nuova. Ma soprattutto perché quelle preghiere, recitate in quel modo, . . . → Prosegui la lettura