Dalla parte dell’economia che si mette accanto agli ultimi

Un altro tipo di economia, un’economia che rifiuta il profitto, pensa alla collettività, si mette al passo degli ultimi per far avanzare, con loro, l’intera società. Si tratta della cooperazione sociale, punta di diamante del movimento cooperativo divenuta, negli anni, un pilastro del welfare regionale.

Per riconoscere il ruolo ormai insostituibile di questa presenza, il . . . → Prosegui la lettura

No all’aumento dell’Iva per le cooperative sociali

Approvata una risoluzione che chiede di ascoltare il grido di allarme lanciato dalla cooperazione sociale.

“Intervenire in tutte le sedi, ivi compresa la Conferenza Stato Regioni, perché la previsione di aumento dell’Iva per le cooperative sociali sia cancellata, per salvaguardare i servizi per i cittadini e favorire il rilancio occupazionale, come messo in luce dalle . . . → Prosegui la lettura

Via libera ai fondi per il Terzo settore

La Regione Emilia-Romagna ha approvato la delibera con il riparto: a disposizione 400mila euro per organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e province.

Anche per l’anno 2013 la Giunta regionale ritiene opportuno definire un unico Piano per gli interventi economici destinati al sostegno e alla qualificazione dei soggetti operanti nel Terzo settore, quali espressioni . . . → Prosegui la lettura

Pronto il bando regionale che finanzia la legge giovani

Dalla Regione 900mila euro per i progetti di Enti locali, associazioni e oratori. Con un’attenzione particolare ai “Neet”.

Il nuovo bando regionale, che stanzia 900 mila euro per interventi a favore di giovani e adolescenti tra i 10 e i 29 anni, è stato illustrato ieri mattina in Commissione e sarà approvato dalla Giunta nei . . . → Prosegui la lettura

Referendum sulle scuole bolognesi: “voterei B, come Buonsenso”

Domenica 26 maggio i cittadini di Bologna saranno chiamati ad esprimersi su un referendum consultivo in merito ai finanziamenti alle scuole dell’infanzia.

Nonostante il quesito sia, a mio avviso, fuorviante (non spiega che per la legge dello Stato le scuole si dividono tra statali e non statali, e quelle comunali, al pari di quelle private, . . . → Prosegui la lettura

Una nuova legge per la cooperazione sociale

Quale futuro per la cooperazione sociale, in tempi di contrazione delle risorse pubbliche e di emersione di nuovi bisogni dalla società? È una domanda alla quale stiamo cercando di rispondere con la definizione di una nuova legge regionale.

In Emilia-Romagna le cooperative sociali regolarmente registrate sono più di 900 e danno lavoro ad oltre 36.000 . . . → Prosegui la lettura

Buoni nido: funzionano e aiutano le famiglie, ma possono migliorare

“In provincia di Forlì-Cesena sono quasi 200 i bambini beneficiari dei voucher”.

La Regione conferma i buoni nido, ma chiede qualche correzione per il futuro. Si tratta di voucher, erogati dai Comuni, destinati a famiglie con entrambi i genitori impegnati a livello lavorativo e con bambini in strutture private autorizzate come nidi, micro-nidi, sezioni primavera, . . . → Prosegui la lettura

Domenica 25 novembre ci sono le Primarie. Noi votiamo Matteo Renzi!

“I sindaci sono una grande risorsa per l’Italia. Conosco il valore e la concretezza di Bersani. Con Matteo saremo ancora più forti per cambiare insieme l’Italia” (Graziano Delrio, Sindaco di Reggio Emilia e Presidente dell’ANCI).

Domenica 25 novembre, dalle ore 8 alle 20, vota Matteo Renzi alle Primarie.

Possono votare tutti, anche i non iscritti . . . → Prosegui la lettura

L’aumento dell’Iva è un attacco al welfare

Tra le cose da cambiare nel disegno di legge Stabilità, presentato dal Governo in Parlamento, ce n’è una poco discussa da giornali e Tv ma che potrebbe avere effetti gravi sul sistema di welfare. Si tratta dell’aumento dell’Iva dal 4 al 10 per tutte le prestazioni socio-assistenziali ed educative messe in atto dalle cooperative sociali.

. . . → Prosegui la lettura

Centri estivi, oratori e attività giovanili: 73mila euro per la provincia di Forlì-Cesena

“Investire sui giovani e sul loro entusiasmo è la migliore chiave di uscita da una crisi che toglie speranza”.

Confermati i finanziamenti regionali per i centri estivi, gli oratori e le attività giovanili in genere. Nonostante la crisi economica, la Regione ha deciso di non tagliare il sostegno a queste importanti iniziative della società civile.

. . . → Prosegui la lettura